Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / ascoli / Rassegna stampa
Il Parma accoglie Pecchia, il Perugia si guarda intorno: le panchine della B. Le apertureTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 2 giugno 2022, 10:03Rassegna stampa
di Claudia Marrone

Il Parma accoglie Pecchia, il Perugia si guarda intorno: le panchine della B. Le aperture

E' già scattato il valzer panchine in Serie B, con le 19 squadre partecipanti al prossimo campionato (la ventesima uscirà dal playoff di C tra Palermo e Padova) decisamente in fermento.
Come anticipato ieri, il Parma ha sciolto le riserve, e sarà Fabio Pecchia il nuovo mister dei ducali.

Situazione sulla quale si è concentrata La Gazzetta dello Sport. "Rivoluzione Parma. Parte la nuova era Pecchia", l'apertura, mentre prosegue poi: "Rivoluzione alla parmigiana. Dopo le delusioni dell’ultima stagione nella quale si pensava di conquistare la promozione diretta in Serie A o perlomeno accedere ai playoff, il presidente Kyle Krause ha dato il benestare per un altro giro di giostra. Si apre l’era di Fabio Pecchia. L’allenatore, che ha condotto la Cremonese in A e dalla quale si è separato nei giorni scorsi, ha firmato un contratto biennale con il Parma (si parla di un ingaggio di circa 450 mila euro a stagione)".

Fa eco il Corriere dello Sport: "Pecchia è arrivato. Il Parma si rinforza". Nel dettaglio: "Approdato Pecchia a Collecchio, ora si tratta di preparargli una rosa in grado di affrontare la nuova, tremenda serie B con armi più affilate di quella che né Maresca né Iachini sono riusciti a far funzionare. In attesa dell'annuncio ufficiale del nuovo tecnico (le sorprese son sempre dietro l'angolo) il direttore sportivo Pederzoli dovrà occuparsi innanzitutto di tagliare i rami secchi, poi di innestare nuove essenze nell'orto gialloblù".
Che si sposta poi sul Cagliari: "Cagliari da zero. Big da piazzare. E Pippo riflette". "Questione congelata e discorso rimandato di qualche giorno. Il Cagliari è ancora alla caccia di un allenatore che possa riportare la squadra alla svelta in Serie A. Ma se due giorni fa la situazione sembrava ormai tutta sbilanciata verso Inzaghi, ieri non ci sono state novità di rilievo con le due parti che hanno preso tempo. Il tecnico chiede garanzie per avere una squadra che abbia i numeri per poter giocare nelle alte sfere della graduatoria ma per il momento in casa rossoblù si parla solo di uscite. Sarà, infatti, necessario capire, prima di tutto, quali saranno i giocatori attualmente in organico che faranno parte della squadra dell’anno prossimo", la chiosa.

Più generale Tuttosport, che apre così: "Longo obiettivo Perugia. Castori nel mirino Ascoli". Più nello specifico: "A Perugia, per la probabile sostituzione di Massimiliano Alvini in panchina, richiesto in A dalla Cremonese, girano tre nomi: Moreno Longo, che molto difficilmente seguirà l’Alessandria in C; Amo Diana, rimasto senza contratto con la Reggiana dopo il 2° posto in C e la mancata promozione; Stefano Vecchi, ex giovanili Inter, la sua FeralpiSalò è stata la squadra rivelazione ai playoff di C. [...] Ascoli, con Sottil destinato all’Udinese, prendono corpo due idee per la sua sostituzione in panchina. La più suggestiva e quella legata a Fabrizio Castori , originario della vicina San Severino, che nel 2020/21 ha portato a sorpresa la Salernitana in A pur essendoci squadre ben più attrezzate. [...] Ma per il dopo Sottil si valuta anche il profilo di Alberto Colombo, tecnico che in C sta facendo cose interessanti, ha lasciato la panchina del Monopoli che ha condotto al 5° posto nel girone C, buono anche il cammino ai playoff, chiuso ai quarti con l’eliminazione patita dalla corazzata Catanzaro".