Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / bologna / News
Fenucci: "Non c'era nulla da decidere, andiamo avanti con Mihajlovic"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
martedì 24 maggio 2022, 17:36News
di Luca Nigro
per Bolognanews.net

Fenucci: "Non c'era nulla da decidere, andiamo avanti con Mihajlovic"

In concomitanza al Premio Bulgarelli, Claudio Fenucci ha parlato a riguardo della conferma di Sinisa Mihajlovic sulla pancina del Bologna. Ecco le dichiarazioni dell'ad: "Sono cose che non si decidono in una cena. Avevamo già parlato con l’allenatore e ieri abbiamo fatto una seconda riunione con lui. Assieme al presidente abbiamo voluto valutare l’andamento dell’annata sportiva e abbiamo condiviso il progetto futuro. Il mister era molto convinto di andare avanti su questa strada quindi non c’era nulla da decidere. La volontà comune è quella di avere un Bologna sempre più competitivo con alla base una filosofia di sviluppo dei giovani per migliorarli e far crescere la competitività della squadra. Tutti dobbiamo migliorare, in primis portando calciatori che possano crescere, e quindi serve un grande lavoro sia dello scouting che dello staff tecnico. Servirà più continuità per fare delle stagioni con risultati migliori. La filosofia è quella di far crescere i giovani e averli a disposizione per essere più competitivi, non quella di farli partire. Non abbiamo nessuna necessità di cedere i calciatori quindi quest’anno vedremo quelle che saranno le opportunità che si creeranno sul mercato ma l’obiettivo è quello di toglierci delle soddisfazioni anche grazie ai giovani. Il presidente aveva fissato degli obiettivi che limitavano le cessioni dei calciatori, quindi ci ha chiesto quale sia il modo per arrivarci con un esborso da parte della società".