Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / inter / Editoriale
Marotta criptico su Dybala. Ma le sensazioni rimangono positiveTUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 6 luglio 2022, 07:31Editoriale
di Filippo Tramontana
per Linterista.it

Marotta criptico su Dybala. Ma le sensazioni rimangono positive

Non c’è niente da fare, dopo l’arrivo di Lukaku il caso Dybala è diventato il protagonista del mercato estivo. L’argentino è stato accostato a tantissime squadre, alcune credibili altre meno, ma i più hanno sempre messo l’Inter in pole per l’acquisto del golosissimo parametro zero argentino.

La stagione nerazzurra è partita ufficialmente ieri, Marotta ha aperto le danze parlando per primo e prendendosi la scena. L'a.d. interista ha voluto presentare la nuova stagione rimarcando la soddisfazione per i due trofei conquistati, ma anche ammettendo che il mancato arrivo dello scudetto brucia ancora molto. L’obiettivo è quindi chiaro e Marotta non lo ha nascosto, si deve tornare a vincere e il lavoro fatto fino a qui è indirizzato a raggiungere quell’obiettivo. 

Ma da uomo navigato qual è Marotta ha anticipato tutti come nemmeno Cannavaro nel 2006, ha voluto proteggere il suo allenatore e ha parlato apertamente di Dybala. Cosa ho capito? In realtà sarei bugiardo se vi dicessi di aver decriptato il codice Marotta. Alla fine del suo discorso sono rimasto sospeso nel limbo con il dilemma se l’arrivo dell’attaccante ed Juve sia possibile oppure no. Inzaghi ha beneficiato dell’arringa iniziale del suo a.d. mettendosi comodo dietro la trincea da lui costruita. 

Insomma per Dybala dovremo ancora aspettare ma la mia sensazione rimane la stessa, rimango fiducioso di vedere la Joya indossare la maglia nerazzurra. 

Distogliendo però l’attenzione dal mercato quello che ho notato nella pomeriggio passato in Viale della Liberazione è una grande concentrazione, una determinazione importante, vogliono tornare a vincere e il secondo posto della scorsa stagione non è andato giù. La voglia di seconda stella però non ha intaccato un ambiente che sembra molto sereno, con i pezzi del puzzle tutti incastrati nel posto giusto. L’Inter è ufficialmente ripartita, la missione scudetto quest’anno è davvero importante. La stella fa gola, non solo a noi!