Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
Allegri in conferenza stampa: "Difficile per noi vincere l'Europa League, ci sono tante altre big"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 23 febbraio 2023, 21:17Altre notizie
di Claudia Santarelli
per Bianconeranews.it

Allegri in conferenza stampa: "Difficile per noi vincere l'Europa League, ci sono tante altre big"

Massimiliano Allegri in comferenza stampa ha parlato della vittoria sul Nantes:

È il miglior Di Maria dei tempi recenti?
"Angel è un Campione del Mondo, aumenta la qualità di questa Juventus e siamo tutti contenti di averlo, avere uno come lui è importante in squadra".

È la partita perfetta per la Juventus?
"Vincere in trasferta non è mai semplice, in Europa anche di più. Dopo l'eliminazione in Champions sembra che vincere in Europa per la Juve sia una passeggiata ma non è così, non è matematico, non è scontato. Non scendi dall'Europa e vinci. Abbiamo sbagliato molto tecnicamente, è stata una bella partita ma dobbiamo lavorare sulle cose che non sono andate".

L'Europa League è l'obiettivo principale?
"Ci auguriamo di fare punti in campionato, cerchiamo di consolidare il settimo posto e rubare punti a quele davanti. C'è la Coppa Italia, la semifinale, ora vedendo la classifica l'Europa League sembra l'unica via d'accesso alla Champions... Ma tra esserlo e vincerla perché ti chiami Juventus ci corre. Barcellona, Manchester United, Siviglia, Feyenoord, Arsenal, ci sono squadre importanti. Vediamo chi prendiamo agli ottavi, se passa anche la Roma... Cerchiamo di arrivare in fondo ma non solo per arrivare in Champions ma anche per vincere un trofeo".

Che Di Maria abbiamo visto dopo il Mondiale, è cambiato qualcosa?
"È solo una questione fisica, conosce di più la squadra, assolutamente quello".

Quanto è lontana questa Juventus dalla sua idea di Juventus?
"Abbiamo costruito questa Juventus per giocare con i tre davanti. Pogba steso, Chiesa non sapevamo quando rientrava, così abbiamo preso Kostic e cambiato modo di gioco. L'assenza di Pogba, le assenze di Chiesa e Di Maria... Abbiamo trovato i giovani, dobbiamo supportarli. Miretti era andato in down, poi Fagioli e ora si è ripreso, Iling altrettanto. La Juventus in rosa ha cinque giovani del vivaio. Siamo stati eliminati in Champions League, contro due squadre comunque forti. Però in campionato abbiamo fato 47 punti e non ci metto i 2 della Salernitana che sono sempre lì... In Coppa Italia siamo in semifinale, l'unica pecca è non aver passato il girone di Champions".

Perché Kean dal 1'? Pogba come sta?
"Vlahovic aveva due gare di fila, ha finito l'ultima stanco. In previsione dei 120' possibili ho fatto partire Kean dove stava bene. Pogba? Vediamo domani quando rientriamo, se tutto procede bene col Torino potrebbe essere a disposizione. Dirlo per certo adesso è impossibile".

Perché ha messo Di Maria dietro la punta?
"Di Maria gioca sempre in quella posizione come i grandi campioni, cerca sempre il pallone".

Che ne pensa del pubblico del Nantes?
"Un pubblico fantastico, meraviglioso. Devo davvero fargli i complimenti".

Questo Di Maria spera di vederlo anche il prossimo anno?
"Godiamocelo ora, è straordinario, poi vediamo il futuro. Allenarlo è un piacere".

Chiesa ci sarà al derby?
"Speriamo, purtroppo quando fa due gare di fila adesso non riesce a smaltire bene. Dovrebbe esserci".