Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / I fatti del giorno
83 minuti di vantaggio non bastano al Bologna per i 3 punti: la Juve fa 3-3 nel finaleTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 21 maggio 2024, 00:45I fatti del giorno
di Simone Lorini

83 minuti di vantaggio non bastano al Bologna per i 3 punti: la Juve fa 3-3 nel finale

Si è giocata stasera al Dall'Ara di Bologna una gara folle, che ha visto i padroni di casa condurre il risultato per 83 minuti, la gran parte dei quali passati con un doppio e persino triplo vantaggio. Ma la Juventus si riscuote nel finale e trova un clamoroso pareggio, che almeno evita la figuraccia ai bianconeri, stritolati dagli avversari nei primi 45'. Dal 76' parte la riscossa bianconera: segnano Chiesa, Milik e poi Yildiz, che regalano a Montero un pari insperato al suo esordio.

Pensando ai singolo, vanno sottolineate le prove del turco e di Calafiori, quest'ultimo in gol per due volte e nell'ultima occasione con un bellissimo pallonetto di destro, piede debole. Spalletti in tribuna se la ride e di certo stasera, sul treno per casa, tornerà con qualche dubbio in meno sui convocati per gli Europei estivi. Da dimenticare invece la serata di Danilo, così come l'ingresso in campo di Beukema: i buchi difensivi dei due centrali sono decisivi per il risultato finale.


Il patron Saputo, al termine della gara, ha parlato così del futuro di Motta: "Faremo di tutto per trattenerlo, lo incontriamo questa settimana per far sì che questo percorso prosegua. È stata una stagione bellissima. All'inizio non pensavamo mai di essere dove siamo stasera, peccato la partita perché sarebbe stata una bellissima maniera di chiudere la stagione qui al Dall'Ara. A parte quello una stagione fantastica. La Champions? Dico la verità, ancora non ci posso pensare. La Champions League...abbiamo lavorato forte, come abbiamo sempre detto arrivando qui è stato facile. Adesso rimanere lì sarà difficile, ma daremo tutto per continuare questo percorso perché è bellissimo".