Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / juventus / Serie A
FOCUS TMW - Fiorentina, incognita Commisso. Stipendi in crescita nel 2019TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 20 novembre 2019 12:15Serie A
di Andrea Losapio
focus

Fiorentina, incognita Commisso. Stipendi in crescita nel 2019

Come per l’Atalanta e altri club della Serie A, la Fiorentina apre e chiude il bilancio con l’anno solare. Difficile quindi capire come impatterà l’arrivo di Rocco Commisso al timone della nave viola, che nel 2018 ha chiuso con un rosso di quasi 15 milioni di euro, dovuto a un fatturato netto di 87. Senza il player trading dell’annata precedente, quando erano stati venduti Bernardeschi, Vecino, Kalinic e Marcos Alonso, il bilancio è drammaticamente sceso. C’è da pensare che per il 2019 non sarà molto differente: diritti televisivi simili senza coppe, incassi forse migliorati dallo stadio. Certamente gli acquisti porteranno a un rosso interessante, nell’ordine dei 20 milioni.

I DIRITTI TELEVISIVI - Come quasi tutte le società che non hanno un fatturato sviluppatissimo, i diritti televisivi impattano sul valore di produzione ben oltre il 60%. 57 milioni di euro nel 2018 che probabilmente scenderanno nel 2019 a causa dell’arrivo al quindicesimo posto della classifica di Serie A. Una flessione che dovrebbe essere sì contenuta - 2/3 milioni - ma che inficerà in maniera negativa anche sui guadagni. Insomma, la tv finanzia e fa sopravvivere la Fiorentina, al netto dei soldi che inserirà Commisso dal proprio patrimonio.

I COSTI - Gli stipendi sono calati nettamente, dai 75 milioni del 2014 ai 57 del 2018. Probabilmente nel prossimo bilancio ricominceranno a crescere, pur non arrivando a certi livelli. L’approdo di Ribery rappresenterà un evidente innalzamento dei costi di gestione, così come il cambio di allenatore da Pioli a Montella comporterà buonuscite e un nuovo esborso. Curioso notare come il costo del personale combaci perfettamente, nel 2018, con le entrate a livello televisivo. Possibile che la semifinale di Coppa Italia porti a limitare il peggioramento.

UNA NUOVA AVVENTURA - I Della Valle negli ultimi anni, pur investendo meno, hanno comunque fronteggiato una perdita di 33 milioni, rintuzzata appunto dal 2017 dove sono state effettuate cessioni in massa. Ora tocca capire cosa farà Commisso, ben sapendo che la strada verso il rosso è dietro l’angolo, come Saputo. La Fiorentina, in questo momento, per sopravvivere con le proprie gambe dovrebbe vendere almeno un paio di giocatori all’anno. Oppure Chiesa, che potrebbe permettere di fare mercato… Al netto di una svalutazione in corso nelle ultime settimane.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000