Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Calcio femminile
TMW - Italdonne, Durante: "Più consapevoli rispetto a 8 anni fa. Terzo posto? Magari replicarlo"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 16 giugno 2022, 17:49Calcio femminile
di Tommaso Maschio
tmw

Italdonne, Durante: "Più consapevoli rispetto a 8 anni fa. Terzo posto? Magari replicarlo"

Il portiere dell’Inter e dell’Italia Francesca Durante dal ritiro di Coverciano ha parlato della preparazione verso l’Europeo in Inghilterra che inizierà il sei luglio, della sua voglia di esserci e dei ricordi che evoca quel paese dopo il terzo posto raggiunto nel 2014 con l’Under 17 azzurra: “Sono cambiate tante cose a partire da noi stesse. Eravamo delle ragazzine di 16-17 anni che per la maggior parte del tempo non si accorgevano neanche di quello che stava accadendo intorno a noi, era un turbinio di emozioni. Ora siamo donne, siamo più grandi e consapevoli di quello che rappresentiamo per il nostro paese, per il nostro movimento e per noi stesse. È diverso abbiamo una consapevolezza diversa, ma ce la giochiamo e andiamo a divertirci. Replicare quel risultato? Non sarebbe niente male”.

All’Inter ha fatto un anno importantissimo. Era quello che ti serviva?
“Sicuramente è stato uno step importante, sia lo scorso anno a Verona sia questo all’Inter sono state due esperienze diverse, ma che mi hanno dato tanto. Quest’anno ho fatto un passo che volevo fare e ci sono state tante persone che mi hanno aiutato e mi stanno aiutando. Dall’ambiente a coach Guarino passando per la dirigenza dell’Inter, tutti mi hanno aiutato tantissimo e spero di averli ripagati sia quest’anno sia in futuro”.

Di Guarino cosa ti ha colpito?
“Io la conoscevo già perché era nello staff di Sbardella nell’Under. Lei era stata la prima a visionarmi da ragazzina con la rappresentativa Under15 e quindi per me è un punto di riferimento. È stata una calciatrice incredibile, un coach incredibile e una persona che stimo davvero tanto e quest’anno è stato un punto di forza".

Cosa ti colpisce delle tue compagne fra i pali?
“Siamo ognuna diversa dall’altra, abbiamo caratteristiche differenti ed è bello osservare e rubare i punti di forza delle altre”.

La parata che sogni di fare all’Europeo?
“Parata no, io sognerei un bell’assist per Barbara (Bonansea NdR) e via. Quest’anno un assist l’ho fatto, a Bonetti, direttamente dalla mia area. Ora il portiere del resto deve saper giocare anche con i piedi. Andiamo a far gol, il portiere deve essere il primo attaccante”.

Esordio con la Francia, una delle favorite. È un bene, un male o è indifferente per voi?
“Se è un bene o un male si vedrà, è una partita importante. Italia-Francia è una delle gare che tutte sognano di giocare. In una fase finale di un Europeo sono tutte forti le squadre, sarà una grandissima emozione e la squadra sarà pronta”.