Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
TMW RADIO - Sabato: "Auguro a Lautaro di lottare per il Pallone d'Oro. Thuram è stato una sorpresa"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 25 novembre 2023, 05:45Serie A
di Tommaso Bonan

TMW RADIO - Sabato: "Auguro a Lautaro di lottare per il Pallone d'Oro. Thuram è stato una sorpresa"

Ospiti: Antonio Sabato e Massimo Bonini Piazza Affari con Cristiano Cesarini
00:00
/
00:00
"Tra Allegri ed Inzaghi chi preferisco? Allegri è una garanzia, i trofei parlano per lui. Inzaghi invece è un riformista e grazie a lui l’Inter ha giocato molto bene nell’ultimo periodo. Stimo entrambi, ma non ho una preferenza netta per nessuno dei due”. L’ex calciatore Antonio Sabato è intervenuto ai microfoni di TMW Radio, per proiettarsi verso Juventus-Inter in programma domenica: "Gara decisa dai reparti mediani? Il centrocampo dell’Inter è uno dei più forti a livello europeo. Giocare allo Stadium però non sarà facile, perché la Juventus chiude molto bene gli spazi ed è compatta”.

Pesano più le assenze della Juventus o quelle dell’Inter?
“Direi cinquanta e cinquanta. Per i bianconeri il terzetto difensivo sta lavorando benissimo. Pesa invece l’assenza di Locatelli, che potrebbe essere un grosso problema. L’Inter come squadra è più coperta e ci sono più alternative, ma senza Bastoni e Pavard non sarà facile”.


Lautaro potenzialmente da Pallone d’Oro? E su Thuram?
“Auguro a Lautaro di poter lottare per il Pallone d’Oro e lo sta dimostrando, tanto più ora che non ci sono neanche più Messi e Ronaldo. Thuram invece è stato una sorpresa, nonostante già lo conoscessi. Ha una tecnica sopraffina abbinata ad una progressione impressionante”.

CLICCA SUL PODCAST PER ASCOLTARE L'INTERVISTA COMPLETA!