Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / livorno / Altro Calcio
Già sgonfiato il caso Belfodil, non denunciato e subito rilasciatoTUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
martedì 6 giugno 2023, 14:38Altro Calcio
di Articolo Redazione
per Amaranta.it

Già sgonfiato il caso Belfodil, non denunciato e subito rilasciato

Livorno – Sembra essersi già sgonfiato il caso Belfodil. Il giocatore franco-marocchino Ishak Belfodil, ex Livorno, era stato fermato ieri pomeriggio con l’accusa di aver tentato di strangolare la sorella di appena 15 anni, ma dopo un interrogatorio presso la Gendarmeria di Èlancourt è stato rilasciato a seguito dei chiarimenti forniti e soprattutto perché la sorella non ha sporto alcuna denuncia. Il caso, a quanto si apprende, è già stato archiviato.

Belfodil si trovava con la famiglia in vacanza nell’dell’Île de France quando per motivi non resi noti sarebbe scoppiata una lite tra lui e la sorella, che sarebbe stata stretta al collo. La ragazza non avrebbe fatto ricorso a cure mediche e non avrebbe denunciato il fratello. La Polizia, che era accorsa sul posto, aveva portato il calciatore nei locali della Gendarmeria, ma già nella serata di ieri, 5 giugno, era stato rilasciato senza cauzione.

Belfoldil, 31 anni, che in Italia ha giocato per Inter, Bologna, Parma e Livorno, nazionale dell’Algeria, ha avuto esperienze calcistiche anche in Belgio e in Germania, oltre che in Francia dove abita. Attualmente gioca con l’Al Gharafa in Qatar.