Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
MN - Passerini: "Ok puntare l'Europa League, ma in campionato bisogna blindare il piazzamento Champions"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 24 febbraio 2024, 21:00News
di Claudio Pogliaghi
per Milannews.it

MN - Passerini: "Ok puntare l'Europa League, ma in campionato bisogna blindare il piazzamento Champions"

Il Milan supera il turno di Europa League ma, in pochi giorni, cade sia a Monza che a Rennes, subendo 7 gol in sole 2 partite. Ne abbiamo parlato, spaziando anche sul futuro di Pioli, in diretta Twitch con Carlos Passerini in diretta da Parigi. Queste le dichiarazioni del noto giornalista de “Il Corriere della Sera”.

Pioli deve essere chiaro nel dire che ora l’obiettivo principale è l’Europa League?

“Nei fatti hai ragione, è l’Europa League l’obiettivo, si è visto anche dalla formazione. Devo anche dire che troverei altrettanto un azzardo oggi gettarsi mentalmente solo sull’Europa League. Il problema è che forse il Milan l’ha fatta un po’ facile. Il piazzamento Champions credo che sia incanalato, però va blindato. L’Atalanta alle spalle sta correndo, domenica c’è uno scontro diretto che se il Milan dovesse perdere si trova l’Atalanta attaccata alla schiena. Vedo un Bologna che non ha intenzione di rallentare e di mollare il colpo. Il Milan non può abbandonare il campionato. Capisco la scelta di Pioli di tenere un piede in due scarpe, in questa fase di stagione non riesco a condannarlo. Prima devi essere sicuro di andarti a prendere quel posto Champions che, lo sappiamo, è la cosa più importante del mondo. Il piazzamento Champions è la discriminante fra esserci e non esserci in tutto, tra fare mercato e non farlo. Quindi capisco che in questo momento c’è bisogno di tenere il piede in due scarpe”.