Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Interviste
Totti: "Mi sarebbe piaciuto essere allenato da Mourinho. Alla Roma manca continuità per fare il definitivo salto di qualità". VIDEO!TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 1 dicembre 2023, 19:02Interviste
di Andrea Gonini
per Vocegiallorossa.it

Totti: "Mi sarebbe piaciuto essere allenato da Mourinho. Alla Roma manca continuità per fare il definitivo salto di qualità". VIDEO!

In occasione dello Youtube Festival 2023, Francesco Totti ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di Radio Tv Serie A. Di seguito le parole dell'ex numero 10 giallorosso:

Riguardi spesso gli highlights delle partite?
"Sì, mi capita di rivederli su Youtube. C'è mio figlio che guarda sempre gli highlights di tutto il campionato, non solo della Roma".

Ti capita mai di rivedere i tuoi "best of"? Quale è il tuo gol più bello?
"Mi capita di rivedere le mie azioni, i miei gol e gli assist. su Youtube. Il gol più bello? Non è semplice, o Milano o Genoa".

Il pallonetto a Julio Cesar e il gol al volo contro la Sampdoria?
"Sì, esatto. Sono due gol bellissimi ma totalmente diversi".

Ti sarebbe piaciuto giocare nella Roma di Mourinho?
"Sì. Già quando giochi è una cosa piacevole, soprattutto con la Roma. Mi sarebbe piaciuto avere Mourinho come allenatore". 

Meglio Totti-Batistuta o Lukaku-Dybala? 
"Io la risposta già la so, ma non te la do. Io metterei tutti e quattro insieme". 

Non oso immaginare cosa avrebbe potuto vincere quella Roma.
"Vincere non so, ma sicuramente saremmo stati abbastanza offensivi".

Cosa manca a questa Roma per fare il definitivo salto di qualità?
"La continuità di risultati, è la realtà. Quando non vinci in continuazione ci sono questi alti bassi e a Roma siamo abbastanza abituati. Avendo un grande allenatore con stimoli e motivazioni giuste, penso dipenda tutto dai calciatori".

L'emozione dell'abbraccio con Spalletti? Cosa può dare il CT alla Nazionale in vista dell'Europeo?
"Abbraccio piacevole dopo tantissimi anni in cui non ci vedevamo. Non c'è stato modo di parlare perché avevamo una cosa molto più importante, ma ci sarà occasione sicuramente. Spalletti può dare tanto alla Nazionale, è uno degli allenatori migliori d'Italia. Può fare grandi cose, tifiamo tutti l'Italia all'Europeo. Aspettiamo con ansia questo torneo".