Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / News
Salernitana-Bologna, la cronaca: a Inzaghi non bastano gli ultimi venti minuti, super Zirkzee abbatte la SalernitanaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 10 dicembre 2023, 20:30News
di Roberto Sarrocco
per Tuttosalernitana.com

Salernitana-Bologna, la cronaca: a Inzaghi non bastano gli ultimi venti minuti, super Zirkzee abbatte la Salernitana

Primo tempo da horror, secondo tempo con cuore e coraggio ma alla fine passa il Bologna di Thiago Motta che trova tre punti pesanti e vola al quarto posto. Per Inzaghi ancora un passo indietro, con una classifica che è sempre più delicata. 

Thiago Motta conferma il 4-3-3 con Skorupski tra i pali e Beukema che rientra al centro con Calafiori, supportato da Posch e Kristiansen; in mediana con Ferguson e Moro c'è Freuler, mentre in avanti Ndoye e Saelemaekers supporteranno Zirkzee, al rientro anch'egli dal primo minuto. Inzaghi risponde confermando il 3-4-2-1 con Costil tra i pali e una difesa rinnovata, dove resta titolare solo Pirola coadiuvato da Lovato e Gyomber. Mazzocchi e Bradaric sugli esterni, al centro con Coulibaly c'è Legowski: unico trequartista Candreva dietro Dia e Ikwuemesi, con il senegalese che partirà più arretrato.

Sin dai primi minuti si capisce subito che sarà il Bologna a fare la partita: la squadra di Thiago Motta è padrona in mezzo al campo e muove la sfera da destra a sinistra con estrema facilità. Tra i più attivi in questo avvio Ferguson e Zirkzee, che al 9' minuto trova subito il vantaggio: il suo tap-in, praticamente a porta vuota dopo una respinta non felice di Costil, è il più facile dei gol che mette in discesa la gara per i suoi uomini. Il Bologna insiste e va vicino al raddoppio con Moro, la sua conclusione però non trova lo specchio della porta. La Salernitana reagisce da calcio da fermo, con uno schema Candreva-Bradaric che manda in crash la difesa degli ospiti, che si salva in affanno in angolo al quarto d'ora. Ma il Bologna si fa rivedere avanti e fa ancora male, ancora con Zirkzee: erroraccio in appoggio di Lovato e Zirkzee si inserisce, salta Costil e deposita in rete. Salernitana stordita e colpita, Bologna sul velluto: Candreva e Dia provano a suonare la carica, ma non trovano la porta di Skorupski. Inzaghi al 35' cambia modulo, richiamando in panchina Lovato e inserendo Tchouna: il tecnico granata passa al 4-2-3-1 con Pirola e Gyomber centrali, Mazzocchi e Bradaric arretrati in difesa. In avanti, dinnanzi a Coulibaly e Legowski agiranno Candreva, Tchouna e Dia alle spalle di Ikwuemesi. La Salernitana va vicino al gol con Dia, la sua conclusione a botta sicura viene però murata da Kristiansen. Gli animi si surriscaldano e la Salernitana si becca tre cartellini, rischiando di rimanere in dieci per il fallo di Dia ai limiti del colore giallo. 

Resta negli spogliatoi anche Mazzocchi, al suo posto Daniliuc, per provare a contenere maggiormente Saelemaekers che però in avvio fa ammonire anche il neo-entrato. Ikwuemesi ha una buona occasione, servito da Dia, ma preferisce andare di esterno destro invece che di sinistro, e conclude tra le braccia di Skorupski. Il Bologna controlla il match senza difficoltà, e allora Inzaghi prova a dare più peso in avanti inserendo Simy, e qualità a centrocampo con Maggiore, ma la storia non scambia. Anzi è il Bologna che poco dopo l'ora di gioco va vicino al terzo gol con Ferguson che da solo a tu per tu con Costil gli spara addosso e colpisce il palo. La gara sembra spegnersi verso un finale già scritto ma non è dello stesso avviso Simy che al 75' raccoglie una palla di Candreva, ben servito da Maggiore, e fredda Skorupski con una conclusione chirurgica. Motta cambia l'attacco togliendo Ndoye e Zirkzee per provare ad invertire l'inerzia del match. Il Bologna scricchiola un pò, la Salernitana prova ad approfittanre, anche con le idee di Kastanos mandato in campo a dieci dal termine al posto di Candreva. Gli ultimi minuti sono di caos e nervosismo, con il direttore di gara che non riusciva a tenere calmi gli animi. Nel recupero succede di tutto con ben tre occasioni per la Salernitana, capitate a Daniluc, Pirola e Simy, ma la mira non è precisa e il Bologna si salva. 

IL TABELLINO

Salernitana (3-4-2-1): Costil; Lovato (34' Tchouna), Gyomber, Pirola: Mazzocchi (46' Daniliuc), Legowski (63' Maggiore), Coulibaly, Bradaric; Candreva (80' Kastanos), Dia; Ikwuemesi (63' Simy). A disposizione: Fiorillo, Salvati, Bronn, Fazio, Sambia, Bohinen, Kastanos, Martegani, Botheim, Cabral, Simy, Maggiore, Daniliuc, Tchaouna. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Bologna (4-3-3): Skorupski; Posch, Beukema, Calafiori, Kristiansen; Ferguson, Freuler, Moro (81' Aebischer); Ndoye (76' Urbanski), Zirkzee (76' Van Hooijdonk), Saelemaekers. A disposizione: Bagnolini, Ravaglia, Lucumì, Lykogiannis, Aebischer, Fabbian, Urbanski, Van Hooijdonk.  Allenatore: Thiago Motta.

Arbitro: Simone Sozza della sezione di Seregno

Reti: 9' Zirkzee (B), 20' Zirkzee (B), 75' Simy (S)

Ammoniti: 27' Coulibaly (S), 36' Tchouna (S), 39' Mazzocchi (S), 41' Dia (S), 44' Zirkzee (B), 48' Daniliuc (S), 53' Gyomber (S), 84' Urbanski (B), 88' Kastanos (S), 95' Skorupski (B)