Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / Editoriale
Per cullare le speranze salvezza bisogna iniziare a fare punti. La scalata deve partire dal Monza
sabato 24 febbraio 2024, 00:00Editoriale
di Enzo Sica
per Tuttosalernitana.com

Per cullare le speranze salvezza bisogna iniziare a fare punti. La scalata deve partire dal Monza

Bisogna iniziare a muovere la classifica. Se si vogliono ancora cullare speranze di salvezza questa Salernitana, nelle prossime quattro gare, dovrà fare quanti più punti possibile. Non ci sono più alternative visto che con tredici partite alla fine della stagione il discorso di cambiare subito registro resta quella condizione sine qua non per cercare di salvarti. Questo lo sa benissimo Fabio Liverani che è stato sempre in prima linea sia da calciatore che da allenatore, che ha chiesto quella inversione di tendenza ai suoi ragazzi proprio per non perdere di vista l'obiettivo lontano ma anche (e ancora) raggiungibile della salvezza.

Certo vedendo la Salernitana in campo venerdì scorso a Milano contro l'Inter in molti se lo sono chiesti sbigottiti perchè non c'è stata partita, perchè la squadra ha mostrato di non avere l'animus pugnandi che dovrebbe avere una squadra con questa classifica deficitaria, con ben sedici sconfitte in venticinque gare che la dicono lunga su come si debba cambiare tutto e subito. Il terzo allenatore dopo Sousa e Filippo Inzaghi vorrebbe riuscire nella difficile impresa. Ma bisogna iniziare a scalare la montagna con punti pesanti da mettere in classifica già dalla partita interna contro il Monza, squadra questa che spesso risente anche del clima che ci sarà in uno stadio, in questo caso l'Arechi, con oltre diciottomila tifosi a spingere la squadra del cuore ad iniziare bene quella ipotetica scalata.

Dunque bisogna crederci anche se ci saranno esclusioni eccellenti, con i sostituti che vogliono entrare nella storia per questo miracolo salvezza che oggi è tanto lontano ma che, anche con un pizzico di fortuna, potrebbe arrivare. Anche perchè le prestazioni della squadra, prima dei quattro gol rimediati al Meazza, sono state sempre abbastanza buone. Non hanno portato punti, è vero, solo un pareggio a Torino e tante sconfitte ma il cuore dei salernitani, la loro spinta alla squadra del cuore, potrebbe essere quel dodicesimo uomo in campo che servirà davvero tanto da oggi pomeriggio nella sfida con i brianzoli di Raffaele Palladino al termine della stagione.