Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / Esclusive TS
Allenamenti a porte aperte, possibile dietrofront? Lo spiega Danilo IervolinoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com
mercoledì 5 ottobre 2022, 17:30Esclusive TS
di Gaetano Ferraiuolo
per Tuttosalernitana.com

Allenamenti a porte aperte, possibile dietrofront? Lo spiega Danilo Iervolino

Nelle scorse settimane la proprietà aveva deciso di aprire finalmente le porte ai tifosi per consentire loro di assistere agli allenamenti e di vivere l'attesa per la gara della domenica a stretto contatto con la squadra. Del resto l'energia del popolo granata può incidere positivamente ogni giorno e non solo nei 90 minuti ufficiali. Proprio quando ci si stava organizzando con l'amministrazione comunale per individuare un giorno e un orario adatto per consentire la sgambatura all'Arechi (al Mary Rosy sarebbe impossibile ospitare gli spettatori, fossero anche in numero ridotto), ecco che sono iniziate valutazioni differenti da parte della dirigenza e dello staff tecnico. Mister Nicola non è totalmente contrario, ma starebbe pensando di rimandare tutto al bimestre novembre-dicembre, quando non ci sono strategie di gioco da preparare lontano da occhi indiscreti. A fare il punto in merito è il presidente Iervolino: "Consentire alla gente di assistere agli allenamenti di tanto in tanto mi sembrava una cosa bella e ovvia, poi mi hanno detto che sarebbe più uno svantaggio che un vantaggio e che si vuole in un certo senso salvaguardare il lavoro sul campo e non fornire indicazioni ai nostri avversari. Io ascolto sempre tutti, questo atteggiamento conferma che sono un presidente aperto a confrontarsi con la dirigenza e con l'area tecnica". Appuntamento, si spera, solo rimandato.