Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / Serie A
Salernitana, a Firenze sognando il colpaccio. Attesi 2500 cuori granataTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 3 dicembre 2023, 08:30Serie A
di Luca Esposito

Salernitana, a Firenze sognando il colpaccio. Attesi 2500 cuori granata

A Firenze sognando il colpaccio. Al netto di un calendario proibitivo da qui alla fine del 2023 e di un girone d'andata sin qui pessimo, la Salernitana proverà a sfatare il tabù Artemio Franchi a cospetto di un avversario di alto livello e che va a caccia di punti pesanti in ottica Europa. Il tecnico Inzaghi potrebbe riproporre il 4-3-2-1, con interpreti diversi rispetto al match vinto con merito sabato scorso contro la Lazio. Out Ochoa, spazio a Costil: con lui, ad ora, il cavalluccio marino non ha mai perso in gare ufficiali. Gyomber ha vissuto una settimana complessa causa febbre e dovrebbe partire dalla panchina, il tandem centrale sarà composto da Fazio e Pirola, con Bradaric a sinistra e Mazzocchi a destra. Non è da escludere, tuttavia, che Daniliuc possa essere schierato esterno basso con compiti prettamente difensivi: in quel caso Mazzocchi verrebbe spostato sulla corsia opposta, come spesso accaduto in quest'anno e mezzo. In mediana certi di una maglia Coulibaly e Bohinen, forte la candidatura di Maggiore come mezzala. Davanti la rodata coppia Kastanos-Candreva a supporto di Ikwuemesi, mentre Dia partirà dalla panchina contro quella che è la squadra a cui ha segnato più gol (4) e che lo voleva sin dallo scorso aprile.

Il no di Cabral allo scambio frenò tutto sul nascere.

Dicevamo delle difficoltà del calendario. Fiorentina, Bologna, Atalanta, Milan, Verona, Juventus. Non male. Certo, la gara con la Lazio insegna che non ci sono partite perse in partenza e i risultati maturati ieri negli anticipi consentono di giocarsela con maggiore serenità. Tuttavia la Salernitana avrà dalla sua parte un pubblico numeroso e caloroso. Saranno in 2500 circa nel settore ospiti, ennesimo sold out in campo esterno. Col Bologna, invece, si parte dalla base di 12700 abbonati e ci sono iniziative dedicate a tutti gli studenti di Salerno e provincia. E sappiamo tutti quanto il dodicesimo uomo abbia spesso determinato le sorti di una stagione della Salernitana.