Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Catanzaro
GdS: "Il Catanzaro non vuole fermarsi. A Palermo con la spinta di oltre mille tifosi"TUTTO mercato WEB
Vivarini
venerdì 1 dicembre 2023, 09:18Catanzaro
di Marco Lombardi
per Tuttob.com

GdS: "Il Catanzaro non vuole fermarsi. A Palermo con la spinta di oltre mille tifosi"

"Il Catanzaro non vuole fermarsi. A Palermo con la spinta di oltre mille tifosi", titola la Gazzetta del Sud

Vivarini non si fida: «Sarà una gara proibitiva». Ballottaggio tra Pompetti e Verna.

È una prova di maturità che si può affrontare senza pressioni, che pesano tutte sulle spalle del Palermo. Il Catanzaro riprova a violare un altro grande stadio dopo Marassi. La leggerezza garantita dalla vittoria nel derby vale da propulsore: testa libera e gambe che girano a mille grazie all’entusiasmo che il 2-0 al Cosenza ha rimesso in circolazione in una città ancora impazzita di gioia. Sai che bellezza poter complicare i piani di una big? «L’ultimo successo ci ha dato la consapevolezza di poter fare bene in un campionato difficilissimo contro avversari tutti attrezzatissimi, le tre sconfitte di fila potevano farci perdere un po’ di sicurezza, magari andando giù di morale, ora abbiamo ritrovato lo spirito giusto e speriamo di ripetere quanto espresso domenica», ha spiegato Vivarini dopo la rifinitura allo stadio.
La squadra è partita per la Sicilia senza Situm (ancora fermo per un problema al polpaccio) e stasera al “Barbera” viene schierata con la stessa formazione iniziale del derby: unico dubbio fra Pompetti e Verna (ormai al top), ma considerando le ultime due prestazioni del primo la conferma pare obbligata. Forse riguarda un po’ i tifosi, certo non i calciatori, ma un retropensiero da cancellare c’è comunque: se il Cosenza ha vinto a Palermo e il Catanzaro ha battuto il Cosenza, allora… Allora un bel niente.

I rosanero sono in crisi e per questo sono più pericolosi di quanto già non lo siano: «Ci aspetta una gara proibitiva, contro chi è stato allestito per traguardi importanti, ma è sempre una partita di calcio», ha sottolineato il tecnico ricordando che tutto è possibile. «Proprio perché il Palermo arriva da risultati poco gradevoli abbiamo anche più rispetto. Mi aspetto un avversario determinato, concentratissimo, quindi noi dobbiamo almeno pareggiare la sua attenzione, fondamentale contro i grandi calciatori dei siciliani, e la sua cattiveria cercando di essere bravi a interpretare la partita ed eseguire cosa abbiamo preparato provando a dominare la partita».
Oltre mille tifosi giallorossi daranno ulteriore spinta: «Ma ormai non è una novità, e poi un tifoso del Catanzaro ne vale quattro degli altri, le partite al “Ceravolo” sono divertenti non solo per come giochiamo, anche per lo spettacolo che garantisce lo stadio», ha aggiunto Vivarini [...].