Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / atalanta / Calciomercato
Dusan Vlahovic spalle al muro. Il comunicato è l'ultima carta di CommissoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
martedì 05 ottobre 2021 14:08Calciomercato
di Redazione TuttoAtalanta.com
per Tuttoatalanta.com

Dusan Vlahovic spalle al muro. Il comunicato è l'ultima carta di Commisso

Il comunicato di oggi è il modo trovato dalla Fiorentina per mettere in pubblica piazza ciò che era già noto da tempo, e che Commisso aveva in fondo anticipato la scorsa settimana. Dal 'mi sto un po' infastidendo' a margine del premio Nereo Rocco oggi il numero uno del club viola è passato al 'Vlahovic non rinnoverà il contratto', una dichiarazione ufficiale pubblicata sul sito ufficiale.

Al di là dei rilanci, degli accordi sulla clausola e delle commissioni, la Fiorentina oggi ha pubblicato quel comunicato dopo aver capito che Dusan Vlahovic il contratto in scadenza nel 2023 non l'avrebbe mai rinnovato. Non è solo una questione economica, è soprattutto una questione di ambizioni. La volontà del serbo classe 2000 è quella di confrontarsi il prima possibile con palcoscenici più importanti, di giocare in Champions League. Vlahovic oggi ha ambizioni più grandi della Fiorentina, e questo in fin dei conti ha fatto la differenza più di ogni altro aspetto.

E allora? La Fiorentina ha deciso di mettere subito un bel punto sulla vicenda, a 21 mesi dalla scadenza del contratto. Perché Vlahovic oggi è per distacco il patrimonio più importante della società e andare avanti facendo finta di nulla avrebbe solo dato ulteriore vantaggio al giocatore e al suo agente. Oggi la Fiorentina ha messo in chiaro che, se non ci sarà il rinnovo, sarà perché il giocatore ha detto no, non perché il club non abbia prodotto il massimo sforzo possibile. E ha messo in chiaro che, se non sarà rinnovo, allora meglio prendere subito in considerazione la cessione, anche a gennaio.

La Fiorentina ha commesso un errore: non blindare Vlahovic quando, con Prandelli, aveva deciso di lanciarlo come titolare. In quel momento aveva il coltello dalla parte del manico e in quel momento doveva fargli firmare il rinnovo. Non lo fece, mettendo la crescita di Vlahovic dinanzi a quella dell'intero progetto. Oggi ha ristabilito le gerarchie, e chissà che questa decisione di scaricare le responsabilità e soprattutto le pressioni su Vlahovic non possa essere l'ultima mossa per convincere il giocatore a fare una inversione a U. A prendere in considerazione un rinnovo che oggi, il bomber serbo, non ha intenzione di firmare. Al netto delle cifre.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000