Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / atalanta / Calciomercato
Dea e il dilemma Adopo: futuro incerto e cessione sempre più probabile a gennaio
mercoledì 29 novembre 2023, 02:00Calciomercato
di Redazione TuttoAtalanta.com
per Tuttoatalanta.com

Dea e il dilemma Adopo: futuro incerto e cessione sempre più probabile a gennaio

L'analisi sulle prospettive di Ndary Michel Adopo all'Atalanta, tra limitato utilizzo e possibili scenari futuri

Ndary Michel Adopo e l'Atalanta, non fu feeling. Arrivato dal mercato degli svincolati, il suo impatto e il futuro nel club sembra sempre più ai titoli di coda.

L'ARRIVO E IL LIMITATO UTILIZZO DI ADOPO - Adopo, arrivato all'Atalanta dal Torino, ha avuto un impiego marginale nella squadra di Gian Piero Gasperini. L'ultima sua apparizione risale al 24 settembre, con un totale di circa mezz'ora di gioco più i tempi di recupero. Dopo un esordio promettente contro il Sassuolo, Adopo è gradualmente scivolato nelle gerarchie del reparto centrale. Il suo ruolo è divenuto quello di una riserva di riserva, con scarse opportunità di scendere in campo.

IL MOMENTO CRUCIALE A FIRENZE - L'errore commesso nel match contro la Fiorentina il 17 settembre, che ha portato al gol avversario, sembra essere stato un punto di svolta negativo per Adopo. Da quel momento, le sue apparizioni sono diventate ancor più sporadiche.

LE PROSPETTIVE FUTURE E LA FINESTRA INVERNALE - Con l'apertura della finestra di trasferimento invernale, si ipotizza un possibile addio di Adopo dall'Atalanta. Il club potrebbe cercare un sostituto più adatto alle esigenze tattiche e performanti di Gasperini.