Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCesenaFrosinoneLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / championsleague / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 17 gennaioTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
martedì 18 gennaio 2022, 01:00Serie A
di Giacomo Iacobellis

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 17 gennaio

LA JUVE SOGNA IL COLPO ZANIOLO IN ESTATE, INTANTO ARTHUR SPINGE PER L'ARSENAL. IL MILAN SI PREPARA A BLINDARE THEO HERNANDEZ, L'INTER RINNOVA HANDANOVIC E CEDE SATRIANO IN PRESTITO AL BREST. MURIQI A UN PASSO DAL CSKA MOSCA, IL VALENCIA INSISTE PER DIAWARA. BIRASCHI VOLA IN TURCHIA, MISTER GIAMPAOLO PRONTO A TORNARE SULLA PANCHINA DELLA SAMPDORIA

La Juventus studia le strategie tra presente e futuro. Secondo quanto raccolto da Tuttomercatoweb.com, la Vecchia Signora studia e sonda le opportunità con Nicolò Zaniolo in cima alla lista dei suoi desideri. Un'operazione che non sarebbe certo per il presente, vista la riluttanza della Roma a cederlo e, anzi, con la volontà dei giallorossi di cercare il rinnovo col giocatore. Per questo e anche per meri motivi economici e di spesa. Però in ottica estiva, occhio alla pista Zaniolo-Juventus: in una rosa che subirà profondi cambiamenti da giugno in poi, quello del trequartista giallorosso è un nome da tenere in forte considerazione.

L'Arsenal non si arrende per Arthur. Se dalla Juventus e, in particolare, da Allegri non è ancora arrivato il via libera alla cessione del centrocampista brasiliano, i Gunners in queste ore hanno avuto e avranno altri nuovi contatti coi bianconeri per provare ad accontentare mister Arteta. I biancorossi fanno leva d'altronde sull'accordo già trovato con lo stesso Arthur, molto attratto dalla possibilità di avere un ruolo chiave nella mediana del club londinese. Nonostante Allegri abbia promesso all'ex Barcellona un maggiore minutaggio nella seconda parte della stagione 2021-22 (le ultime gare vanno proprio in questa direzione), questa settimana la trattativa fra le due società continuerà così senza sosta. Arthur ha già detto sì ad Arteta e all'Arsenal, che offre un prestito secco fino a fine stagione con ingaggio totalmente a proprio carico, e la sua speranza ad oggi è quindi quella che la Juve possa quanto prima trovargli un sostituto per lasciarlo andare in Premier League. La pista è ancora aperta, ma il placet della Vecchia Signora potrà ovviamente arrivare solo col rimpiazzo di Arthur già in pugno.

La Juventus resta vigile sul mercato, alla ricerca della giusta occasione per rinforzare il suo reparto avanzato. Uno degli obiettivi - scrive Tuttosport - resta l'iraniano Sardar Azmoun, in scadenza di contratto con lo Zenit. Anche nelle ultime ore sono andati avanti i contatti col club di San Pietroburgo. Dalla Russia sono consapevoli del fatto che Azmoun non rinnoverà il contratto e andrà via a parametro zero: tuttavia, a gennaio lo daranno via solo se riusciranno a individuare sul mercato un sostituto all'altezza. Su Azmoun non c'è comunque solo la Juve. Da settimane l'Olympique Lione è sulle tracce dell'attaccante iraniano: ha già formulato un'offerta da 4 milioni di euro per l'acquisto del cartellino e ha un accordo di massima col giocatore per un contratto fino a giugno 2026.

Il Milan è pronto a blindare il laterale francese Theo Hernandez. Il Corriere dello Sport conferma di un accordo praticamente a un passo: all'ex Real Madrid che attualmente guadagna 1.5 milioni di euro netti a stagione l'ingaggio verrà triplicato. E la durata del contratto verrà estesa per due ulteriori stagioni, dal 2024 al 2026.

Samir Handanovic si è preso i riflettori nella sfida pareggiata dall'Inter contro l'Atalanta. Una prestazione importante, che per la Gazzetta dello Sport potrebbe avere anche risvolti contrattuali. Il capitano è in scadenza a fine stagione e l'Inter ha già preso Onana, ma per il quotidiano il futuro dello sloveno sarà ancora nerazzurro: il club, si legge, presto proporrà il rinnovo al giocatore e salvo sorprese il matrimonio andrà avanti almeno per un altro anno.

Martin Satriano lascia l'Inter a titolo temporaneo per concludere la stagione al Brest. Ecco il comunicato della società nerazzurra: "FC Internazionale Milano comunica il trasferimento di Martín Satriano al Brest, squadra che milita nella Ligue1. L'attaccante uruguaiano classe 2001, che in questa stagione ha collezionato 4 presenze in Serie A, si trasferisce a titolo temporaneo nel club francese fino al 30 giugno 2022".

L'addio di Vedat Muriqi alla Lazio è sempre più vicino, secondo la Gazzetta dello Sport. Quelle in corso sono ore decisive per il futuro dell'attaccante kosovaro, con la Lazio che sta cercando di definire tutti gli accordi del caso col CSKA Mosca: l'operazione viaggia verso la fumata bianca e dovrebbe concludersi con la formula del prestito iniziale con obbligo di riscatto a 9 milioni di euro. Una mossa che sistemerebbe l'indice di liquidità del club e permetterebbe al ds Tare di operare in entrata.

Emergono ulteriori dettagli da Valencia sull'offerta presentata alla Roma per il prestito di Amadou Diawara, raccontatavi sabato proprio su queste colonne. Secondo quanto raccolto da TMW, i pipistrelli hanno inizialmente avanzato una proposta di prestito secco fino al 30 giugno, con la metà dell'ingaggio stagionale del centrocampista a proprio carico, ma nei ripetuti contatti fra club, ripresi anche in queste ore, è emersa anche la possibilità di inserire un eventuale diritto di riscatto (per iscritto o con un semplice accordo verbale). Tale formula accontenterebbe infatti le tre parti in causa, in quanto potrebbe permettere ai giallorossi di monetizzare in estate, ai bianconeri di poterlo acquistare a una cifra già pattuita in caso di rendimento positivo e al calciatore stesso di rimettere subito radici in un club importante intenzionato a puntare con forza su di lui, non solo in ottica presente. Il guineano classe 1997 piace d'altronde al Valencia fin dall'estate del 2016, quando l'allora ds Suso Garcia Pitarch aveva provato a strapparlo al Bologna per 8 milioni di euro. Proprio a lui i pipistrelli oggi vogliono affidare una maglia da titolare nella mediana di mister Bordalas, con gli occhi fissi in Camerun e la speranza di averlo quanto prima a disposizione.

Era nell'aria, adesso è arrivata anche l'ufficialità da parte della Sampdoria: Roberto D'Aversa non è più il tecnico blucerchiato, fatale l'ultimo ko interno contro il Torino. Ecco la nota del club: "L’U.C. Sampdoria comunica di aver sollevato Roberto D’Aversa dall’incarico di allenatore responsabile della prima squadra. Al tecnico e ai componenti del suo staff vanno i ringraziamenti per la serietà e la professionalità dimostrate durante il periodo di lavoro nel club".

Marco Giampaolo torna alla Sampdoria: è l'ex allenatore del Torino l'erede di Roberto D'Aversa, trovato l’accordo. L’annuncio nelle prossime ore e mercoledì possibile primo allenamento del nuovo allenatore, con la squadra che per il momento è stata affidata a Felice Tufano, tecnico della Primavera.
Pablo Marí all'Udinese, accordo definito con l'Arsenal. Il difensore spagnolo 28enne che ha un contratto coi gunners valido fino a giugno 2024 approderà a Udine in prestito secco, fino a giugno. Dettagli definiti in questi minuti, Marì sarà un nuovo difensore bianconero.

Il Corriere dello Sport fa il punto sul futuro del laterale danese Skov Olsen. Dopo quella dei Glasgow Rangers, anche il Club Brugge ha presentato la sua offerta per il calciatore classe '99 che nel 2019 fu pagato dal Bologna circa sei milioni di euro. Skov Olsen può uscire e se la società emiliana riuscirà a definire la sua cessione per sostituirlo punterà su un calciatore ancor più giovane, ovvero il classe 2003 dell'Aberdeen Calvin Ramsay.

Dopo Yeboah, il Genoa continua a muoversi sul mercato delle punte e l'ultima idea concreta, per la Gazzetta dello Sport, porta a Simone Zaza del Torino. Il Grifone è descritto come in forte pressing per il classe '91 che lascerà quasi sicuramente la maglia granata. Il giocatore, si legge, sta valutando la proposta genoana e a breve potrebbe sciogliere le riserve in merito.

Davide Biraschi lascia il Genoa. Con una nota apparsa sul sito ufficiale, il Fatih Karagumruk ha annunciato l'ingaggio del difensore classe '97 in prestito fino al termine della stagione.

Il Sassuolo torna a guardare in casa Gremio. Dopo aver acquistato il centrocampista Matheus Henrique e il difensore Ruan la scorsa estate, i neroverdi oggi stanno seguendo con particolare attenzione il portiere Gabriel Chapecó. Classe 2000 cresciuto proprio nel settore giovanile dell'Imortal Tricolor, l'estremo difensore brasiliano vanta grandi mezzi fisici (192 metri d'altezza), un discreto piede destro e già il ruolo di titolarissimo con la prima squadra del club di Porto Alegre (ben 31 presenze stagionali). Fra le due società ci sono ottimi rapporti e Chapecó potrebbe rientrare così nella lista di calciatori importanti che lasceranno il Gremio dopo la retrocessione.

ERIKSEN TORNA IN PREMIER: LO ASPETTA IL BRENTFORD. PJANIC NON VUOLE TORNARE A BARCELLONA, DIEGO COSTA RISOLVE IL CONTRATTO CON L'ATLETICO MINEIRO. NEWCASTLE, DIEGO CARLOS IL PROSSIMO COLPO. POLONIA, SI RAFFREDDA LA PISTA SHEVCHENKO

Dopo il malore che spaventò tutti durante l'Europeo, Christian Eriksen tornerà presto a giocare e lo farà in Premier League. Ne sono convinti in Inghilterra, dove The Athletic ha rivelato anche che la sua prossima squadra potrebbe essere il Brentford: il centrocampista danese, che si allena da diverse settimane, avrebbe quasi raggiunto un accordo fino al termine della stagione con opzione per un altro anno. Eriksen riabbraccerà dunque il campionato in cui ha giocato tra il 2013 e il 2020 con la maglia del Tottenham.

Ousmane Dembélé rinnoverà con il Barcellona? Secondo Mundo Deportivo, nei prossimi giorni il club catalano scriverà la parola fine sulla telenovela e prenderà una decisione definitiva sul futuro del giocatore francese. Il Barça ha sempre ritenuto prioritario il rinnovo del contratto dell'ex Borussia Dortmund ma non è più disposto ad aspettare e si aspetta una risposta definitiva nelle prossime 48 ore.

Miralem Pjanic ha deciso: non vuole più indossare la maglia del Barcellona. Il centrocampista bosniaco si è ambientato bene in Turchia e ha intenzione di restare al Besiktas anche oltre la scadenza del prestito che è stato concordato agli inizi di settembre. L'ex Juve e Roma, riporta Sport, si sentirebbe a proprio agio nella sua nuova squadra e avrebbe espresso il desiderio di prolungare la sua permanenza. I due club sono al lavoro per trovare un accordo; il contratto di Pjanic con i catalani scadrà a giugno 2024 e ovviamente il Barça non ha intenzione di perderlo mettendo a bilancio una grossa minusvalenza.

Attraverso i propri canali ufficiali, l'Atletico Mineiro ha annunciato la risoluzione del contratto di Diego Costa. L'attaccante spagnolo, ex Atletico Madrid e Chelsea, lascia dunque il club brasiliano dopo pochi mesi; per lui 19 presenze, 5 reti e due titoli: ha vinto il Brasileirão e la Copa do Brasil 2021. Adesso il ritorno in Europa?

Dopo Kieran Trippier, il Newcastle fa ancora spesa in Spagna ed è vicino a un altro colpo. Il club inglese, infatti, avrebbe trovato l'accordo con Diego Carlos, difensore del Siviglia. Gli andalusi, ovviamente, fanno resistenza perché il giocatore è un titolare indiscusso per Lopetegui; secondo il Telegraph, però, l'intesa sarebbe vicina e la distanza tra domanda e offerta sarebbe solo di pochi milioni. Il Newcastle, nel frattempo, fa più fatica a saccheggiare la Premier League nonostante la disponibilità economica praticamente illimitata. Uno degli obiettivi, Donny van de Beek, avrebbe infatti rifiutato il trasferimento a causa della posizione in classifica dei Magpies e il Manchester United, come tante altre società, non è disposto a rinforzare quella che potrebbe diventare una seria concorrente a stretto giro di posta.

Si raffredda la pista Shevchenko per la Polonia. Secondo quanto raccolto da Tuttomercatoweb c'è stato un contatto con il presidente della Federcalcio Cezary Kulesza per l'incarico, ma le parti non hanno raggiunto un accordo. Anche perché è troppo importante andare al Mondiale e fra i due c'è un ottimo rapporto: non è improbabile che ci possa essere un riavvicinamento ma dopo gli spareggi in caso di mancata qualificazione. Il primo nome a questo punto per raccogliere l'incarico lasciato vacante da Paulo Sousa è quello di Adam Nawalka, sempre più vicino all'incarico, che avrebbe le due partite di playoff per convincere la Federazione a confermarlo anche dopo.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000