Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Juve: il prelievo di Ronaldo. Inter: un appunto su Conte e le richieste per Lautaro. Roma: Belotti choc! Milan: occhi su Ziyech. Lega serie A: quanta ipocrisia sullo “spezzatino”. E il Psg…

Juve: il prelievo di Ronaldo. Inter: un appunto su Conte e le richieste per Lautaro. Roma: Belotti choc! Milan: occhi su Ziyech. Lega serie A: quanta ipocrisia sullo “spezzatino”. E il Psg… TUTTOmercatoWEB.com
martedì 08 giugno 2021 16:05Editoriale
di Fabrizio Biasin

Iniziano gli Europei. Bene. Euro2020 (che poi è Euro2021 e, insomma, ci siamo capiti) è uno straordinario paravento. Cioè, per un mese faremo finta che sia tutto bellissimo e, invece, il calcio è nella merda (avrei potuto scrivere melma per questioni di eleganza, ma è proprio lì che è finito il calcio, nella merda).

Il mercato in questi giorni si può sintetizzare così: “Il Psg è su 342423 giocatori”. Stop. Sembra l’unica speranza per la salvezza del pallone: lo sceicco regala soldi a tutti e risolve un po’ di problemi. Il fatto è che molti dei giocatori che piacciono al petroliere sono svincolati e, quindi, i quattrini finirebbero nelle tasche degli agenti che, tra l’altro, sono uno dei principali problemi del calcio e, niente, è tutto un gran casino.

Cosa pensa di fare l’Uefa per risolvere questa situazione? Al momento non lo sappiamo, perché il capo della baracca è impegnato a litigare con quelli della Superlega. Il capo della baracca, che poi è Ceferin, sembra in effetti la versione 2.0 di Gonzalo di Temptation Island. Dice cose come: “Non ci voglio parlare mai più con Agnelli, brutto”. E niente, per vedere di rimettere a posto le cose tra i due molto probabilmente servirà un falò di confronto.

Ma non è il caso di essere così negativi. Meglio lanciare brioches dal terrazzo, meglio far finta di non aver letto dichiarazioni come “la Serie A è al collasso, se il governo non ci aiuta fermiamo il campionato" (cit. Giulini) o “lo spezzatino? Non si può ridurre il calcio così!” (cit. Preziosi). E se la prima la comprendiamo (usciamo dalla retorica dei “ricchi pallonari” che non si possono lamentare: un anno di stadi vuoti sono un problema colossale), la seconda proprio non ci piace. Cioè, Preziosi dice che lo spezzatino di dazn fa male al calcio. Lo spezzatino fa male. Sì, lo spezzatino. Vabè…

Ecco, lo spezzatino, altra polemica del menga. Ieri in Lega hanno discusso per ore. Sul tavolo un argomento scottante: passare dagli attuali 8 slot ai 10 che gradirebbe l’emittente che ha comprato i diritti. La maggioranza ha detto “ok, facciamolo”, Ferrero e Preziosi hanno guidato la sommossa dei presidenti ribelli. Alla fine ha prevalso la linea del “decidiamo più avanti”. Sapete cosa cambia tra 8 a 10 slot? Un cazzo. I “ribelli” si ribellano esclusivamente per una questione di grano, ma la travestono da questione ideologica e “quanto ci manca Tutto il calcio minuto per minuto”. Il calcio moralizzato da Ferrero e Preziosi. Siamo a posto.

Altre cose inutili.

Il Psg ha rotto la fava. Anzi no, non il Psg, l’Uefa. Anzi no, Ceferin, ovvero quello che “il calcio è dei tifosi” e invece il calcio è degli sceicchi se, come pare, all’ombra della Tour Eiffel arriveranno Wijnaldum (sicuro), Donnarumma e Hakimi (forse). Ovviamente tutti con ingaggi da, boh, 7/10 milioni. Credo che a un certo punto sarebbe più onesto spedire direttamente la Champions in Qatar e buonanotte ai suonatori. Almeno ci evitiamo la presa per i fondelli del “le regole sono uguali per tutti”.

Una cosa su Conte. Che è bravissimo lo abbiamo scritto 43434343 volte. Che sia capace di trasformare i gruppi di lavoro, di renderli vincenti, anche. Ma non basta. Un grande cuoco non è solo quello che riesce a servire il piatto stellato grazie alle migliori materie prime, ma anche quello che ti riempie la panza con ingredienti meno, diciamo così, attraenti. L’Inter ha un gruppo di lavoro di prima qualità, alla fine di questo mercato sarà probabilmente meno “attraente” ma comunque competitivo. Conte poteva scegliere di rischiare e allora sì avrebbe potuto realizzare una vera impresa. Per intenderci, se il suo presupposto sarà “vado a lavorare solo dove investono qualche centinaio di milioni” dovrà aspettare ancora un po’.

E il mercato? La situazione è sempre la stessa: l’unica offerta arrivata nella sede dei nerazzurri, al momento, è quella per Hakimi da 60 milioni. L’Inter attende rialzi. Al di là delle chiacchiere, ancora nessuna offerta per Lautaro Martinez, dalla Spagna o da altrove. Bene, alla fine del mercato mancano solo 84 giorni. Anzi, a dirla tutta il mercato non è neppure ufficialmente iniziato.

Una cosa su Belotti-Roma: pare che sia una mezza boiata, ma rimane una situazione da monitorare ("situazione da monitorare" è la formula perfetta quando non si sa un cazzo, come nel mio caso).

Quanto a Ronaldo che “preleva” 220mila euro… personalmente provo solo una grande invidia.

Ah, al Milan interessa assai il marocchino del Chelsea Hakim Ziyech.  

E un pensiero per Loris Dominissini, già mister di Como e Udinese. Se n’è andato a soli 59 anni. Maledetto covid.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000