Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Ramsey, Arthur e Rabiot: i movimenti in uscita della JuventusTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Uefa/Image Sport
lunedì 23 maggio 2022, 08:02Primo piano
di Vincenzo Marangio
per Bianconeranews.it

Ramsey, Arthur e Rabiot: i movimenti in uscita della Juventus

Si parla tanto in questi giorni dei sempre più vicini primi acquisti in casa Juventus, Di Maria e Pogba sono davvero ad un passo e la prossima settimana potrebbe già essere decisiva per mettere nero su bianco. Anzi, i bianconeri vorrebbero accelerare il più possibile soprattutto per il francese perché, la trattativa saltata tra Mbappè e il Real Madrid, scatenerà la reazione veemente sul mercato proprio da parte dei galacticos pronti ad acquisti importanti per rispondere alla delusione del mancato arrivo del francese. Senza contare che il Real, forte di un accordo verbale molto forte, aveva praticamente mollato Haaland accasatosi poi al City. Pogba non è al primo posto delle preferenze di Perez, ma, nel dubbio, meglio blindare l'accordo per il ritorno del polpo prima che sia troppo tardi. La vicenda Mbappè, per l'appunto, insegna.

Nettamente diversa è la situazione che riguarda Angel Di Maria. L'argentino ha già salutato il PSG e, come aveva ampiamente detto, prima di tornare in patria voleva concedersi un'ultima esperienza in Europa e non è un segreto il suo flirt subito convinto e convincente con la Juventus. L'accordo è da limare soltanto nella durata passando quindi da un 1+1 ad un triennale per poter sfruttare il decreto crescita e risparmiare sull'ingaggio oltre ad aver già risparmiato sul cartellino essendo Di Maria svincolato. El Fideo, intervistato da ESPN, ha smentito un accordo già raggiunto con il club bianconero, rimandando la sua decisione, chiaro segnale, in gergo di mercato, che l'accordo è ormai ad un passo.

Per due colpi importanti in entrata, ce ne saranno alcuni in uscita anche per far spazio al budget alla voce ingaggi e per fare spazio anche in rosa in vista di quella che sarà la seconda fase di calciomercato che si aprirà ufficialmente il primo luglio. Dopo la partenza a parametro zero di Dybala e Bernardeschi e il sempre più improbabile riscatto di Alvaro Morata, la Juventus sta lavorando alla rescissione con Ramsey (che tornerà alla base) proponendo il pagamento della metà dell'ultimo stipendio dovutogli; la cessione di Arthur, che ha estimatori in premier anche se il suo ingaggio scoraggia addirittura i club oltremanica; e Rabiot, il cui finale di campionato ha ingolosito tanti club inglesi che hanno chiesto notizie sul centrocampista transalpino. Dopodiché si lavorerà alla questione Kean: il giocatore vorrebbe andare via ma la Juventus prima dovrà riscattarlo dall'Everton e successivamente potrà trattarne la cessione che potrebbe essere discussa con il Psg in cambio di Paredes.