Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle della Fiorentina - Gonzalez ritrovato, Saponara cambia il match. Bonaventura leader

Le pagelle della Fiorentina - Gonzalez ritrovato, Saponara cambia il match. Bonaventura leaderTUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
domenica 29 gennaio 2023, 20:12Serie A
di Dimitri Conti

Risultato: Lazio - Fiorentina 1-1

Terracciano 5,5 - Il tiro di Casale arriva a sorpresa ma non sembrava così letale o veloce da poterlo lasciare di stucco. Mezzo punto meno perché neanche accenna la parata. L'unica della sua serata.

Dodo 6 - Rientra in campo a Roma dopo aver vissuto l'ultima, brutta serata della sua stagione proprio all'Olimpico. Stavolta va meglio: parte piano, cresce un po' nella ripresa pur senza mai stupire.

Milenkovic 5,5 - Arriva all'impatto con Casale nella propria area di rigore, vedendosi però beffato dal movimento del laziale per l'1-0. Sfortuna più che colpe. Poco famelico invece sul pallone finale.

Ranieri 6 - Mossa a sorpresa di Italiano, torna titolare in Serie A: l'ultima volta in campionato era stata risale a metà settembre. Grande rischio a inizio match, ma nel complesso non sfigura affatto. Dall'86' Igor sv.

Biraghi 6 - Inizialmente dalla sua parte agisce Pedro e, visto che lo spagnolo non è chissà in quale serata di grazia, sembra avere vita facile. Le cose si complicano quando gli arriva contro Anderson.

Bonaventura 6,5 - Con tanto di maschera protettiva per tutelare il naso si mette in testa di guidare il centrocampo da leader e così fa. Dopo mille duelli è un suo elegante break a generare l'azione dell'1-1. Dal 74' Mandragora 6 - Al rientro dall'infortunio, non ha molto tempo per mettersi in mostra eppure per poco non induce all'errore Provedel con una frustata mancina da fuori.

Amrabat 6,5 - La sua miglior prestazione da quando è partito alla volta del Qatar per disputare il Mondiale che può cambiargli la vita. Fa attenzione nel lavoro da schermo, concedendo ben pochi varchi.

Barak 6,5 - Dal suo sinistro parte il primo tiro del match per la Fiorentina, mancando però della precisione necessaria. Utile nel lavoro di raccordo e senza palla, non a caso rimane dentro fino in fondo.

Gonzalez 7 - Cambia spesso con Kouame la sua posizione, male nel primo tempo. Bel fendente mancino al 17' ma non va: dentro la conclusione dell'1-1, invece, c'è tutto ciò che serve. Ritrovato, è lui. Dal 74' Ikone 5,5 - Non ha molti palloni disponibili, ma l'impressione che restituisce è che neanche questa fosse la sua serata. Incespica da ottima posizione, finendo per toccar di mano.

Jovic 6 - Sembrava dover iniziare dalla panchina e invece Italiano torna a dargli fiducia. Unico della Fiorentina a sporcare i guanti di Provedel nel primo tempo, lo impegna anche nella ripresa. Dall'86' Cabral sv.

Kouame 5 - Il meno pericoloso dei suoi nel primo tempo, non occupa una zona specifica svariando da sinistra a destra, dove staziona per la maggior parte. Conclude poco e viene pure ammonito. Dal 46' Saponara 6,5 - Il suo ingresso in campo cambia la partita della Fiorentina, seppure non sempre per suoi meriti diretti. Ha idee e inventiva per metterle in atto, prende pure un'ammonizione ingenerosa.

Vincenzo Italiano 6,5 - Torna ad affidarsi al 4-3-3, o 4-1-4-1 che dir si voglia, accantonando per l'occasione il 4-2-3-1 e proponendo la novità Ranieri da titolare. La partita inizia nel modo peggiore, con la Lazio che al primo pallone va avanti. Chi immagina una replica di brutte serate recenti dei viola rimarrà però deluso: la Fiorentina fa fronte comune e risponde pallone su pallone, costruendo l'1-1 con merito e rischiando pure di andare a vincere nel finale.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile