Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle della Fiorentina - Jovic insacca, Ikoné altra luce. Italiano ancora in semifinale

Le pagelle della Fiorentina - Jovic insacca, Ikoné altra luce. Italiano ancora in semifinaleTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2023
mercoledì 1 febbraio 2023, 20:08Serie A
di Dimitri Conti

Risultato: Fiorentina - Torino 2-1

Terracciano 6,5 - Subito chiamato in causa, si fa trovare pronto e fa il bis con una risposta in bello stile al colpo di testa di Sanabria. Meno lavoro da lì in poi, fino al finale: sorpreso da Karamoh, lascia frettolosamente l'area. Reattivo però subito dopo su Sanabria.

Dodo 6 - Più timido di Terzic, nel primo tempo sembra l'altro il terzino esperto. Nel secondo tempo si ricorda più spesso di avere nel curriculum diverse presenze in Champions League e si mostra più intraprendente. Ancora a due facce, ancora un passo.

Milenkovic 6 - Sta a guardare Schuurs sul primo calcio d'angolo del match e per poco la Fiorentina non subisce gol. Diversi passaggi sbagliati nel primo tempo, migliora decisamente il suo livello nella ripresa. Sbanda con tutti gli altri nel convulso finale.

Igor 6 - Una bella sgroppata palla al piede e un'amnesia che per poco Sanabria non tramuta in gol un efficace riassunto del suo primo tempo. Molto più stabile l'andamento del secondo, in cui il brasiliano prova anche a impostare. Il finale è complesso per tutti.

Terzic 6,5 - Nelle idee sue e di Italiano c'è voglia di spingere, impegna Milinkovic-Savic nel primo tempo ma non sempre trova il momento giusto per affondare. Bene nell'assist destinato a Jovic, meno quando vede sfrecciare Karamoh davanti a lui e andargli via.

Bonaventura 6 - Promosso vice-capitano dopo il rinnovo, porta la fascia al braccio anche se c'è Milenkovic presente in campo. Tiene molti palloni tra i piedi, qualcuno anche troppo a lungo stavolta. Nel complesso comunque il suo contributo c'è sempre. Dall'86' Duncan sv.

Mandragora 6,5 - Al ritorno da titolare nell'importante confronto con la sua più fresca ex squadra, sfiora il gol del vantaggio con una volée fermata solo dal palo. Ci riprova, con molta meno pericolosità, su punizione prima di finire le pile e lasciare il campo. Dal 74' Amrabat 6 - Si becca fischi dal suo pubblico quando entra in campo per la querelle con il Barcellona dell'ultimo giorno di mercato ma non si fa influenzare, venendo anche colpito al volto per eccesso di coraggio.

Barak 6,5 - Fresco di riscatto, agisce da trequartista e falso play in fase di possesso, accentrandosi in inserimento. Sempre nel vivo del gioco, ad inizio match ha però sulla coscienza un'occasione. Non inciderà sul bilancio, è in forma e gode di una nuova fiducia.

Gonzalez 6 - L'ultima emozione del primo tempo porta la sua firma, un gran mancino al termine di 45 minuti però così così. Anche i restanti vanno ad andamento altalenante, sa sempre essere pericoloso ma gli manca il guizzo vincente. Italiano si prende il minutaggio.

Jovic 7 - Poco movimento senza palla, nei duelli fisici Buongiorno se lo mangia quasi sempre. Dall'intervallo inizia a carburare, a riprova c'è il bell'assist sciupato da Kouame. Conferma le sensazioni insaccando di testa dopo aver eluso alla grande Rodriguez. Dal 74' Cabral 6,5 - Sgomita sul pallone che poi Buongiorno consegnerà a Ikone per il 2-0, colpisce anche la traversa nel finale. Un quarto d'ora più recupero di grande sostanza e presenza.

Kouame 5 - Prima mezz'ora da film horror, sbaglia qualsiasi tocco possibile inciampando più volte. Si riprende un po' con un bel velo in area a fine frazione, ma peggiora la sua situazione con il grossolano errore di inizio ripresa. Poco dopo esce. Dal 63' Ikone 7 - Entra con un piglio differente, si vede brillare di un’altra luce già dai primi palloni. La definitiva conferma arriva al novantesimo, con il tiro di controbalzo che agevola l'approdo alle semifinali.

Vincenzo Italiano 7 - L'importanza dell'appuntamento si capisce già dalle scelte di formazione, in cui di fatto rispetto all'undici-tipo mancano solo un paio di pedine. La Fiorentina rischia di incassare lo 0-1 lampo ma poi crea la maggior parte delle occasioni nel primo tempo, pur senza gol. Questo però arriva dopo un quarto d'ora del secondo, con bis di due giocatori da lui buttati dentro, a impreziosire le sue mosse. Il finale è di estrema sofferenza ma non cancella la gioia per la conquista, ancora, delle semifinali di Coppa Italia.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile