Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Le pagelle della Juventus - I protagonisti meno attesi: i migliori sono Perin e Bernardeschi

Le pagelle della Juventus - I protagonisti meno attesi: i migliori sono Perin e BernardeschiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 20 aprile 2022, 23:00Serie A
di Raimondo De Magistris

Risultato finale: Juventus-Fiorentina 2-0

Perin 7.5 - Suggella il rinnovo del contratto con una prestazione da migliore in campo. Tutto istinto la parata nel primo tempo su Arthur Cabral, riflessi prontissimi nella ripresa sul colpo di testa di Martinez Quarta deviato da De Ligt. La Juventus ha deciso di continuare a puntare su di lui per il ruolo di numero 12 e stasera Perin ha dimostrato che mai scelta fu più corretta.

De Sciglio 5.5 - Spesso in ritardo, ancor più volte volte in affanno. Dalle sue parti si sovrappone tante volte Biraghi, che arriva sul fondo con troppa facilità. Dal 79esimo Cuadrado 6.5 - Nel finale suo l'assist per il definitivo 2-0 firmato da Danilo.

Bonucci 6.5 - Torna al centro della difesa con una buona prestazione. Sopperisce con buone letture a una condizione fisica che, inevitabilmente, non lo supporta per tutto il match.

De Ligt 6.5 - Ormai insostituibile per Allegri, De Ligt stasera ha fornito una buona prestazione anche nella continuità: nessun calo di tensione.

Alex Sandro 6 - Con la Fiorentina in costante proiezione offensiva si limita alla fase di contenimento: gli riesce così così, non sempre le sue letture sono lucide.

Bernardeschi 7 - Poco nel vivo del gioco nel primo tempo ma ha il merito di trovare il gol poco dopo la mezz'ora con una giocata non banale, nonostante gli errori degli avversari. Nella ripresa sale anche il livello della prestazione. Dall'82esimo Chiellini s.v.

Zakaria 6.5 - Stazione davanti alla difesa, ma quando la Juve riparte accompagna sistematicamente l'azione e nella ripresa va anche vicino al gol: conferma di avere invidiabili tempi di inserimento.

Danilo 6.5 - In una stagione complicata il brasiliano è sempre stato una certezza per Allegri. Stasera è stato schierato centrocampista centrale e nemmeno in questo ruolo l'ex City ha deluso: a tempo scaduto suo il gol del definitivo 2-0.

Rabiot 6.5 - Se si parte dal presupposto che lui è centrocampista di lotta molto più che di governo, la sua prestazione non può che essere giudicata in modo positivo: abbina una buona gara in fase di contenimento a diversi strappi in ripartenza. Nella ripresa trova anche il gol, ma è in leggera posizione di fuorigioco.

Vlahovic 6 - Fa a sportellate con Igor, si sacrifica sull'altare di una Juventus che gioca in ripartenza. Dall'82esimo Kean s.v.

Morata 6 - Come Vlahovic, è costretto a una gara di grande sacrificio. Partita importante dal punto di vista dell'impegno e ha il merito di mettere al centro il pallone da cui nasce il gol di Bernardeschi. Dal 66esimo Dybala 6 - Buon impatto con la partita, soprattutto in fase difensiva.

Massimiliano Allegri 6.5 - Imposta la partita sulle ripartenze e la strategia si rivela vincente. Molto solida la prestazione difensiva della sua Juventus.