Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Top & Flop di Pineto-CarrareseTUTTO mercato WEB
Matteo Di Gennaro
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
venerdì 1 marzo 2024, 23:50Girone B
di Stefano Scarpetti
per Tuttoc.com

Top & Flop di Pineto-Carrarese

Quando non riesci a vincere, importante è portare a casa punti. Fanno tesoro di questa regola Pineto e Carrarese dividendosi la posta nella sfida giocata questa sera al "Pavone-Mariani" valida per la 29^ giornata del girone B di terza serie. Gli abruzzesi giocano ad armi pari contro un titolato avversario, facendo buone cose a tratti sul piano del gioco mettendo in difficolta i toscani che faticano non poco nella costruzione del gioco. Ne esce fuori una partita piuttosto bloccata, avara di emozioni. Più vivace nella seconda frazione, ma è mancato ad entrambe le compagini il guizzo decisivo per portare a casa i tre punti, muovere la classifica risulta quindi importante per il cammino di Pineto e Carrarese. Nei padroni di casa Roberto Beni deve fare a meno al portiere Tonti squalificato, che va ad aggiungersi agli indisponibili Marafini, Amadio ed Evangelisti. Recupera Mercorelli dalla febbre di ieri e si sistema tra i pali, nel 4-3-3 confermata la difesa annunciata alla vigilia con Ingrosso al fianco di De Santis, mentre Baggi e Borsoi dirottati sulle fasce. In mezzo al campo Lombardi, mentre nel ruolo di mezzali agiranno Sannipoli e Germinario. Manu dovrebbe andare nel tridente offensivo, completato da Chakir e Volpicelli. Sull'altra sponda Antonio Calabro schiera i suoi con il 3-4-2-1, confermata la difesa di domenica contro il Sestri Levante. Nonostante il rientro dalla squalifica di Coppolaro, viene confermato Illanes con Di Gennaro ed Imperiale. In mezzo al campo Schiavi e Della Latta, mentre Cicconi e Zanon agiranno sulle fasce. In attacco Capello e Finotto dietro Panico. Patono bene gli ospiti, mostrando vivacità con gli esterni Cicconi e Schiavi ma i centrali abruzzesi fanno buona guardia su Capello. Con il passar del tempo il Pineto comincia a prendere fiducia mettendo in mostra buone trame senza costruire occasioni da rete. Nella ripresa non cambia il canovaccio della gara: i padroni di casa si "mangiano" la più grossa occasione con Borsoi innescato da una grande giocata di Volpicelli, ma a pochi passi da Bleve spara alle stelle. La Carrarese va in gol con Capello servito da Finotto ma il gol viene annullato. Qualche grattacapo viene creato dalla velocità di Njambe, suo il cross deviato appena da Chakir senza trovare lo specchio di Porta. Ecco i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Emilio Volpicelli (Pineto): con la sua velocità nello stretto e la qualità e l'unico a creare pericoli alla difesa avversaria. Tiene costantemente in allarme la difesa toscana. Non è un caso che la migliore occasione della partita scaturisce da una sua imbucata per Borsoi, sempre pericoloso anche sulle palle inattive. PERICOLO COSTANTE

Matteo Di Gennaro (Carrarese): guida la difesa con grande autorità e personalità togliendo sistematicamente le castagne dal fuoco. Sempre pulito e preciso negli interventi mettendo in mostra un eccellente senso della posizione. BALUARDO

FLOP

Mohammed Chakir (Pineto): viene preferito a Gambale come punta centrale del tridente offensivo schierato da Beni. Cerca spazi nell'attenta retroguardia toscana, dialoga con ci compagni ma non riesce mai a rendersi pericoloso. POLVERI BAGNATE

Attacco della Carrarese: per la seconda volta in otto gare l'attacco marmifero rimane all'asciutto irretito dall'efficace pressing portato dalla formazione abruzzese. I toscani insolitamente non sono precisi costruendo pochi pericoli per la porta di Mercorelli. SPUNTATO