Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Serie A
Allegri batte Inzaghi come allenatore del mese a novembre: Firenze vale più di Bergamo?TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 5 dicembre 2023, 16:08Serie A
di Ivan Cardia

Allegri batte Inzaghi come allenatore del mese a novembre: Firenze vale più di Bergamo?

Massimiliano Allegri batte Simone Inzaghi. Non sul campo: i due allenatori si sono sostanzialmente annullati nell'ultima sfida tra Juventus e Inter, finita 1-1 tra gli sbadigli generali e la delusione di chi sperava che il big match tra prima e seconda regalasse emozioni di un qualche tipo. No, il tecnico bianconero, premiato come coach of the month del mese di novembre, supera il collega nel giudizio degli addetti ai lavori chiamati dalla Lega Serie A per decidere il premio.

Cammino a confronto. Per il "trofeo", che sarà consegnato ad Allegri prima della gara contro il Napoli, sono state considerate tre partite, quelle dalla undicesima alla tredicesima giornata di campionato. In sostanza, due, dato che appunto Allegri e Inzaghi hanno pareggiato nel confronto diretto. I due successi della Juve, 0-1 a Firenze e 2-1 in casa sul Cagliari, superano quelli dell'Inter, 2-1 a Bergamo e 2-0 in casa sul Frosinone.


Sarà testa a testa fino alla fine? Firenze val più di Bergamo, verrebbe da dire, considerato che, a parità di punti, l'Inter ha segnato un gol in più della Juve nel periodo di tempo analizzato. Effettivamente, la Fiorentina ha tre punti in classifica più dell'Atalanta: il giudizio non è certo campato in aria. Più prosaicamente però, con Inzaghi che ha già vinto il premio a ottobre (a settembre è spettato a Dionisi del Sassuolo), è più credibile credere che sia soltanto la fotografia di un duello che, forse, durerà per tutto il campionato. E alla fine, Milan permettendo, assegnerà lo scudetto.