Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Euro 2024
Spalletti deve cambiare i suoi piani: l'Italia contro la Croazia senza il suo miglior terzinoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 23 giugno 2024, 08:00Euro 2024
di Raimondo De Magistris
fonte Dal nostro inviato a Iserlohn, Germania

Spalletti deve cambiare i suoi piani: l'Italia contro la Croazia senza il suo miglior terzino

L'Italia affronterà la sfida che assegnerà il secondo posto nel gruppo B senza il suo miglior terzino. A due giorni dalla partita contro la Croazia, Luciano Spalletti ha dovuto costatare che la botta incassata giovedì sera da Federico Dimarco nella sfida contro la Spagna è episodio che costringerà il laterale dell'Inter a restare ai box nel match di Lipsia. I ritmi di questi tempi sono serrati, troppo pochi quattro giorni per recuperare al 100% da una contusione. Ieri Dimarco non è potuto scendere in campo limitandosi al lavoro in palestra. E oggi per gli azzurri è già giornata di vigilia.

Contro Stanisic terzino e con Pasalic che nel possibile 4-2-3-1 di Dalic tende ad accentrarsi più che a tartassare il terzino, Dimarco avrebbe potuto immediatamente riscattare la brutta prestazione di Gelsenkirchen. E invece a questo punto non ci sarà, stravolgendo i piani di Luciano Spalletti che per sopperire all'assenza del suo mancino titolare ha due opzioni: da un lato Andrea Cambiaso, eclettico terzino della Juventus che può giocare a destra come a sinistra (ma volendo anche mezzala), dall'altro Matteo Darmian, giocatore che predilige la fascia destra ma che Spalletti ha provato spesso e volentieri anche a sinistra (l'ha fatto anche negli ultimi allenamenti). "Sono scelte che spettano al mister, le scelte che farà saranno per il bene della squadra e della nostra Nazionale - ha dichiarato ieri Darmian in conferenza stampa -. Io come ho sempre fatto sono a disposizione e se verrò chiamato in causa cercherò di dare il mio contributo per avanzare in questo Europeo".


Dovesse giocare Darmian a sinistra, a quel punto Giovanni Di Lorenzo avrebbe un'altra chance dal primo minuto sulla corsia destra nonostante la pessima prestazione di Gelsenkirchen. E' una possibilità che Spalletti sta seriamente valutando: ieri ha provato il capitano del Napoli nella formazione titolare, oggi il test decisivo.