Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Benevento, Inzaghi: "Gara difficile da commentare. Eder? Penso alla mia squadra"

Benevento, Inzaghi: "Gara difficile da commentare. Eder? Penso alla mia squadra"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
domenica 17 gennaio 2021 18:15Serie A
di Paolo Lora Lamia
Le parole di Inzaghi dopo Crotone-Benevento 4-1.

Il tecnico del Benevento Filippo Inzaghi ha commentato ai microfoni di Sky la sconfitta per 4-1 sul campo del Crotone.

Una sconfitta che si può spiegare con gli errori commessi ad inizio gara e con quelli sotto porta?
“Una partita difficile da commentare, ma dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Siccome è già successo con Sassuolo e Milan, vuol dire che c’è qualcosa che non va. Non è possibile fare 17 tiri e subire 4 gol su 3 conclusioni. Se qualcuno si è montato la testa, è opportuno tornare subito sulla terra. I portieri contro di noi fanno sempre miracoli: vuol dire che dobbiamo tirare con più cattiveria. Faccio fatica a rimproverare la squadra per quanto siamo arrivati davanti alla porta, ma non possiamo non fare gol”.

Nonostante la brutta sconfitta, ritieni di non dover rimproverare i tuoi ragazzi.
“Oggi lo sanno che sono arrabbiato, però devo essere lucido. Non va dimenticato quello che abbiamo fatto, però dobbiamo fare il mea culpa e non peccare di presunzione. Sappiamo da dove arriviamo e, quando perdiamo partite del genere, dobbiamo chiederci il perché e ripartire subito perché venerdì c’è un’altra partita”.

Serve un attaccante d’esperienza come Eder?
“Al mercato ci pensa la società. Abbiamo un direttore bravissimo che sa quello che serve. Penso alla mia squadra, che in un anno e mezzo mi ha dato grandi soddisfazioni. Non è possibile il risultato finale, così tanti tiri da parte nostra e così pochi da parte loro. Pensiamo a venerdì e mantenere il margine sulla zona salvezza”.

La favorita di Inter-Juventus?
“Sarà una bella partita. Io reputo la Juventus la squadra da battere, ma l’Inter ha una grande occasione con l’uscita dalla Champions. Sarà determinante anche quanto il Covid condizionerà le due squadre, così come le altre”.

I tuoi giocatori erano un po’ nervosi in campo.
“Quando crei tanto e vai sotto 2-0 è normale: se non fossero nervosi, mi preoccuperei”.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000