Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Vlahovic, ecco tutti gli scenari. Fiorentina, oltre a Berardi occhi anche su Cabral e Faivre. Milan e Pioli avanti insieme fino al 2024. Inter, Sanchez verso l’addio

Vlahovic, ecco tutti gli scenari. Fiorentina, oltre a Berardi occhi anche su Cabral e Faivre. Milan e Pioli avanti insieme fino al 2024. Inter, Sanchez verso l’addioTUTTOmercatoWEB.com
sabato 9 ottobre 2021, 08:00Editoriale
di Niccolò Ceccarini

Il caso Vlahovic è ormai esploso e ora bisognerà capire come la Fiorentina riuscirà a gestire la situazione, almeno da qui al mercato invernale. Mercoledì il giocatore rientrerà dai suoi impegni con la Nazionale e da quel giorno in poi comincerà una nuova pagina della sua avventura in maglia viola, destinata inevitabilmente a concludersi. È chiaro che un confronto servirà subito anche per mettere le cose in chiaro. Visto che Vlahovic ha deciso di non rinnovare, toccherà alla Fiorentina la prossima mossa. L’obiettivo diventa monetizzare al massimo una sua cessione ma la scadenza del contratto, 30 giugno 2023, non aiuta il club viola. La Juventus in Italia è la squadra che più di ogni altra è in pressing ma anche all’estero la concorrenza non manca. La Fiorentina potrebbe scegliere anche la linea dura, quella di tenere Vlahovic ai margini della squadra fin da subito. Certo dal punto di vista tecnico non sarebbe il massimo (e anche un problema in più per Italiano) vista la mancanza di una vera alternativa. Ora però serve un segnale forte.

E questa è una possibilità che non va certamente scartata. Lo scenario è tutto in divenire. La prima ipotesi, come detto, sarebbe una cessione immediata a gennaio al prezzo più alto possibile. Insomma creare un’asta e poi reinvestire su un paio di attaccanti forti D’altra parte club come Atletico Madrid e Tottenham si erano già fatti vivi in estate e altri potrebbero seguirli. Se tutto questo non dovesse essere fattibile ecco che il discorso si sposterebbe a giugno dove però le cifre inevitabilmente si abbasserebbero. Insomma la partita è appena cominciata e già dalla prossima settimana ne sapremo di più. Intanto la Fiorentina, oltre a solito Berardi, segue con grande attenzione Cabral, centravanti del Basilea e Faivre, esterno del Brest, trattato in estate anche dal Milan. E a proposito dei rossoneri, In attesa di sviluppi sulla vicenda Kessie, in società c’è grande soddisfazione per il lavoro svolto da Pioli. Il tecnico rossonero sta riportando in alto il club e presto si parlerà anche di rinnovo.
Ancora non è stato fissato un appuntamento vero e proprio ma la sintonia è totale. A breve il Milan proporrà al suo allenatore di prolungare almeno altri due anni, fino al 2024, ovviamente con adeguamento di ingaggio. Insomma il matrimonio è destinato a durare ancora a lungo. Infine l’Inter. Il club nerazzurro ha già bloccato Onana per la prossima stagione ma ora deve pensare al futuro di Alexis Sanchez. L’attaccante cileno sta giocando poco e l’idea di un addio anche a gennaio sta prendendo corpo. Marsiglia e West Ham hanno sondato il terreno ma alla fine qualche opportunità potrebbe spuntare anche in Spagna. In caso di una sua partenza già a metà stagione l’Inter potrebbe decidere di puntare su Satriano o in alternativa valutare una soluzione low cost.