Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw radio

Lucchesi: "Caso Salernitana, tutti sconfitti. Credo ad un piano B di Lotito"

TMW RADIO - Lucchesi: "Caso Salernitana, tutti sconfitti. Credo ad un piano B di Lotito"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
martedì 29 giugno 2021 20:13Serie A
di Dimitri Conti

Il dirigente sportivo Fabrizio Lucchesi ha parlato a TMW Radio, nel corso di Stadio Aperto con Niccolò Ceccarini: "Il Belgio è primo nel ranking UEFA e non a caso: più si va avanti più occorreranno prestazioni migliori da parte dell'Italia. L'asticella si alza ancora, servirà una prova migliore che con l'Austria, nonostante una vittoria meritata".

Magari staranno meno chiusi.
"Sì, ma hanno anche più facilità a segnare. Bisogna stare attenti...".

Il ct avrà difficoltà nelle scelte?
"Mancini sa meglio di tutti, è una delle poche certezze che abbiamo. Lavora su questa creatura da anni e sa quali sono gli equilibri".

Chi l'ha impressionata di più finora?
"Una stella assoluta non l'ho vista, quei pochi da cui ci aspettavamo qualcosa hanno reso sotto alle aspettative".

Come Mbappe?
"Sì, eppure parliamo di uno dei migliori al mondo".

Che scelta è quella di Italiano per la Fiorentina?
"Profilo interessante, sembra destinato a una carriera importante. Allenare la Fiorentina non è come Trapani o altre squadre, è uno scalino importante. Lui ha dimostrato qualità, è stato scelto perché i viola vogliono crescere e far partire la rivoluzione con un tecnico anche lui in fase di crescita. Scelta intelligente ma va supportata anche se non arrivassero i successi. Scelta giusta, anche se un po' rischiosa".

Di Burdisso dirigente che ne pensa?
"Non ho capito che fa... Poi di Pradè dico che invece di rinnovarlo in anno in anno, magari ci vorrebbe di dargli più fiducia. Non vorrei che Burdisso fosse un po' il Dainelli della scorsa stagione".

Con Antognoni che devono fare?
"Antognoni è Firenze, però credimi che considerarlo una bandiera è riduttivo: è un valore aggiunto. Se ne fai a meno può essere pure una scelta strategica ma devi tener conto che qualcosa togli. A Firenze è una persona particolare".

Hakimi va al PSG.
"Mi sembra un'operazione ben fatta, io sono dell'idea che quando ci sono cifre così, congrue, non si possano trattenere i calciatori. Scelta intelligente".

Calhanoglu al posto di Eriksen?
"Conosce già la città, ormai cambiare maglia non è più come trent'anni fa".

Pensa alla cessione di un altro big per l'Inter?
"Può darsi, eventualmente seguita da qualche nuovo innesto. Stanno intervenendo a parametro zero così da contenere il costo patrimoniale e poi anche quello del lavoro. Perderanno qualcosa ma portano a casa almeno un centinaio di milioni che fanno comodo".

Che ne pensa dell'operato di Maldini al Milan?
"Sta dimostrando di essere un grande dirigente sportivo: bravo ad incassare nonostante momenti di difficoltà, è davvero una bella sorpresa. Poi c'è Massara, cresciuto all'ombra di Sabatini, uno dei migliori nel calcio italiano. Una bella coppia. La politica del Milan è da premiare, anche a costo di perdere determinati giocatori".

Devono puntare meno su Ibrahimovic?
"Ci sarà bisogno di fare inserimenti mirati. Senza enormi liquidità da spendere serve saper trovare l'operazione".

Caso Salernitana: cosa accadrà?
"Ne escono sconfitti tutti, giusta la norma e giusto rispettarla ma anche che una società abbia regole dell'imprenditoria che sono superiori. Giusto non avere multi-proprietà ma non si può neanche chiedere ad un imprenditore di prendere un'azienda da 100 milioni in un mese. Ci vorrebbe un tempo ragionevolmente congruo".

Così però non si iscrivono.
"Troveranno una soluzione paracadute, che penso Lotito abbia. Una volta non passato il trust, avrà il piano B. Non escluderei che siano in corso negoziazioni per cercare di trovare una via di mezzo. Altrimenti ne passerebbe male tutto il sistema e nessuno può permetterselo".

Ha parlato Gattuso?
"No, non l'ho disturbato: comprendo il suo stato d'animo e voglio rispettare la sua situazione".

Cosa farà secondo lei?
"Lui è uno bravo anche a subentrare a campionato in corso. Se non trova squadra all'estero penso aspetti. Penso sia chiaro che la prima grande squadra che cambierà, tra i primi due-tre nomi penserà a lui".

Chi va ad allenare la Sampdoria?
"Io penso sarà D'Aversa. Quella è una partita che passa anche attraverso i problemi che ha Ferrero con le attività private e i vincoli indiretti che hanno sul mercato".

Buffon torna a Parma: se l'aspettava?
"Mi piace da morire come scelta, romantica e da campione come lui. Va a finire dove ha iniziato, bravo il presidente del Parma ma anche Buffon. Messaggio bellissimo".

Qual è il progetto Friedkin?
"Ancora non ce l'hanno raccontato fino in fondo ma dubito si accontentino: l'obiettivo sarà competere per i primi posti in Italia e in Europa. Hanno un allenatore importante, protagonista per la sua storia, ma devono fargli la squadra. Quando avremo visto quella capiremo su cosa puntano".

Cosa farà Andreazzoli all'Empoli?
"Corsi sbaglia raramente e anche stavolta secondo me non l'ha fatta. Preso in contropiede da Dionisi ha ricorso alla soluzione più logica, prendendo un allenatore esperto che conosce già Empoli e ha quella cultura. Per coronare l'ennesimo sogno, chi meglio di Andreazzoli?".

L'Atalanta è esempio che il lavoro paga.
"Quando c'è una grande società, strutturata e rispettosa dei ruoli oltre che competente, allora puoi anche a vincere. Quando invece pensi di mettere insieme una collezione di figurine, difficilmente ci riesci. Sono la riprova di questa equazione".

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000