Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Grazie Commisso. Ora sappiamo che gli errori della Fiorentina sono colpa dei giornalisti

Grazie Commisso. Ora sappiamo che gli errori della Fiorentina sono colpa dei giornalistiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 14 maggio 2021 14:09Il corsivo
di Raimondo De Magistris

Innanzitutto un consiglio: ascoltatela. Perché la conferenza stampa di Rocco Commisso, durata più o meno quanto un film, è tra le cose più assurde e divertenti viste e ascoltate recentemente. Avrà sicuramente divertito meno i tifosi della Fiorentina, che però dopo oggi avranno un'idea più chiara dell'uomo Commisso. Che è diverso dal presidente, che verrà giudicato invece per i risultati della sua Fiorentina.

Partiamo dai fatti: quella che era una conferenza stampa indetta per fare un annuncio, s'è trasformato in un attacco indiscriminato di Commisso alla stampa. Un tiro a bersaglio contro chiunque, anche con offese molto pesanti del tipo: "Alcuni di voi mi hanno fatto schifo" oppure "Tu e i tuoi amici vi fate i soldi sulla mia Fiorentina". Ma le offese di questo tipo non si contano sulle dita di due mani e, per questo, ve lo consiglio di nuovo: ascoltatela.

Commisso nel corso del suo sproloquio però è andato anche oltre. Perché non solo ha accusato i giornalisti di fare cattiva informazione ma ha anche incolpato chi era presente (loro, noi...) di aver indirizzato in negativo le ultime due stagioni della Fiorentina. "Il fatto che la Fiorentina non sia andata bene non è colpa vostra ma fino a un certo punto..."
E poi ha spiegato perché, in realtà, sia proprio colpa nostra. Non colpa di acquisti che non hanno reso, non colpa di scelte sbagliate sulla gestione tecnica. Non, per restare solo all'ultima campagna acquisti, di innesti come Malcuit e Kokorin che non hanno in alcun modo aiutato la Fiorentina. Ma di chi ha poi criticato quegli acquisti. Che non l'ha fatto ovviamente per diritto di critica, ma perché 'Vuole il male della Fiorentina'.

E' il vento che tira, non solo a Firenze. Non va bene così, ma purtroppo i tempi sono questi, nessuno li cambia. Colpa dei giornalisti è stata anche la sua decisione di esonerare Beppe Iachini: i giornalisti gli hanno fatto troppa pressione. E quindi lui l'ha cacciato, salvo poi richiamarlo dopo la retromarcia di Prandelli e comunque non confermarlo per la prossima stagione. "E' stato bravissimo. Da parte dei tifosi - ha detto - meriterebbe una statua a piazzale Michelangelo". E allora, dopo un po', giustamente un 'cattivo' giornalista gli ha chiesto. "Scusi presidente, ma se Iachini gode di questa considerazione, perché non lo conferma?". "Ma tu credi che io sia uno stupido?", la sua risposta. Lasciando poi intendere che se non verrà confermato è perché gli stessi giornalisti gli hanno poi fatto terra bruciata. Nel caso di Iachini, insomma, colpa dei giornalisti due volte. Per l'esonero, per la mancata conferma. Meraviglioso.

Primo piano
TMW Radio Sport
TMW News TMW News: La vigilia di Italia-Galles. Il mercato di allenatori e calciatori
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000