Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

La gara del sogno Scudetto sarà l'ultima all'Inter per il miglior esterno del campionato?

La gara del sogno Scudetto sarà l'ultima all'Inter per il miglior esterno del campionato?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 19 maggio 2022, 11:45Serie A
di Marco Conterio

Una scadenza pesantissima quella di Ivan Perisic con l'Inter. Il 33enne si è trasformato, nel corso di questa stagione, nel miglior esterno sinistro di tutto il campionato. Dopo la vittoria della Coppa Italia, proprio in finale contro la Juventus, il croato si è sfogato dopo le parole di Giuseppe Marotta che si era detto ottimista a riguardo. "Non lo so ancora. Così non si parla con i giocatori importanti, non si aspetta l'ultimo momento". Anche perché la distanza è ampia, tra i 2,8 più ampi bonus (per arrivare a 4,5) per due anni e la richiesta di 5 per tre stagioni.

Sarà l'ultima?
Contro la Sampdoria, domenica alle 18:00, rischia di essere l'ultima anche se non c'è dubbio che sarà titolare. Perché il rendimento è da mvp di questo campionato, ruolo che probabilmente condivide con Mike Maignan del Milan e chi uscirà vincitore dalla corsa al titolo strapperà anche virtualmente il titolo di migliore in assoluto. Certo, anche Rafael Leao e Alessandro Bastoni fanno parte di questa cerchia ristretta delle star che si giocano l'alloro individuale, ma se parliamo meramente di futuro, e di contratto in scadenza, Perisic è certamente l'uomo copertina. L'Inter ha fatto un ragionamento di prospettiva: al netto del rendimento, a 33 anni non vuole offrire un contratto pesante e soprattutto lungo, considerata la presenza di Robin Gosens in rosa. Il Chelsea è da tempo interessato a Perisic (ma il cambio societario mette tutto in stand-by), la Juventus si è inserita e non mancano anche altri club sulle sue tracce. Così Marotta e Ausilio dovranno sbrigarsi, per non rendere il croato uno degli svincolati di lusso dell'estate che verrà.