Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
live

La Roma espugna San Siro, Mancini: "Oggi ci sentivamo superiori all'Inter"

LIVE TMW - La Roma espugna San Siro, Mancini: "Oggi ci sentivamo superiori all'Inter"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 1 ottobre 2022, 20:35Serie A
di Ivan Cardia

È Gianluca Mancini e non Salvatore Foti, vice di José Mourinho oggi squalificato, a commentare in conferenza stampa il 2-1 con cui la Roma ha espugnato San Siro battendo l'Inter.

20.31 - Inizia la conferenza stampa. Vi sentite più forti?
"Le immagini hanno pescato me, oggi è andata così. Ci sono partite in cui ti senti superiore, non per fare i fenomeni ma oggi ci sentivamo superiori all'Inter e l'abbiamo dimostrato. La Conference ha dato fiducia in più, ma con l'Atalanta avevamo fatto una grande partita e volevamo proseguire oggi".

Quanto ha inciso Dybala a livello di mentalità?
"Più giocatori forti arrivano, più aumenta il livello tecnico e di esperienza. Ha dato qualcosa in più, ma già l'anno scorso la squadra era una buona squadra, ora abbiamo aggiunto 5-6 calciatori che hanno dato qualcosa in più, sia a livello di esperienza che di doti tecniche. Quando arrivano calciatori forti ci rendiamo conto che la squadra migliora".

La punizione del 2-1 nasce da un fallo contestato dall'Inter.
"Per me lì c'è stato un duello con Edin, ci sta tirando la maglia ma la mia si è allungata un po' di più: non l'ho rivista, non faccio polemiche, se l'arbitro ha visto così penso sia stato fallo".

Andate in campo liberi di testa, sentite che c'è un gruppo che vi sta supportando?
"A Udine è stata brutta nei numeri, perché è stato un 4-0. Però analizzando la partita in settimana sono stati un po' gli episodi a condannarci in quella partita. Poi l'Udinese si è rivelata una squadra molto difficile da affrontare. Il pubblico, in casa, contro qualsiasi avversario ci dà la forza per dare di più. Anche oggi erano tantissimi. Il mister ci dà consapevolezza, lavoriamo tanto e ci mostra tante immagini per migliorarci. Siamo in un momento dove bisogna lavorare tranquilli, andare in campo pensando che conta la prestazione, come successo a Bergamo. Oggi era un'altra partita e siamo stati bravi a confermare la prestazione".

20.36 - Si conclude la conferenza stampa di Mancini

Primo piano
TMW Radio Sport