Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan-Salernitana 3-3, le pagelle: Giroud saluta San Siro alla sua maniera, sorpresa Sambia

Milan-Salernitana 3-3, le pagelle: Giroud saluta San Siro alla sua maniera, sorpresa SambiaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 26 maggio 2024, 06:15Serie A
di Giacomo Iacobellis

Risultato finale: Milan-Salernitana 3-3

Le pagelle del Milan (di Marco Pieracci)

Mirante 6 - Pioli gli regala la passerella, si gode la serata malinconica da un punto di vista privilegiato. Così così sul gol preso, si riscatta su Simy. Dall'88' Nava sv

Calabria 6,5 - Il binario con Pulisic viaggia fluido, approfitta dei movimenti del compagno per riempire gli spazi che si aprono. Cala il tris di testa.

Gabbia 6 - Sui titoli di coda del primo tempo potrebbe pure segnare, dietro poco lavoro da sbrigare fino a quando non viene sostituito. Dal 59' Caldara 6 - Si aggiunge alla lunga lista degli addii, sfortunato sul 3-3: la sfera gli passa sotto le gambe.

Tomori 5,5 - Pericoloso su palla inattiva, prende il tempo alla difesa granata e sfiora l'acuto. Un po' sorpreso sul corner calciato da Sambia. Dall'88' Kjaer sv

Hernandez 6 - La natura quasi balneare della partita è un inno alle sue sgasate in campo aperto, raccoglie l'invito di Leao ma il VAR gli toglie la rete.

Florenzi 6,5 - Ritorno alle origini da centrocampista, dimostra di non essersi dimenticato come si fa. Recapita sul piedone di Giroud il gol dell'addio.

Reijnders 6,5 - Nel cuore della manovra, dà l'impressione di divertirsi smistando per i compagni. Fiorillo trasforma il suo lancio innocuo in assist per Leao.

Pulisic 6,5 - Fa il vuoto alle spalle quando decide di andarsene via in dribbling. Colleziona l'ennesimo assist della stagione: Calabria ringrazia.

Bennacer 6,5 - La novità tattica più interessante, da play a trequartista centrale: non cambia la precisione dei passaggi e la qualità delle giocate.

Leao 7 - Logorante per chi non ce l'ha. Fiorillo gli fa un regalo inaspettato: lui deve soltanto scartarlo per consegnarlo al suo mentore. Dal 58' Adli 5,5 - Al piccolo trotto, non osa.

Giroud 7 - Alla famelica ricerca dell'ultimo gol per congedarsi al meglio da San Siro, lo trova alla sua maniera: in acrobazia. La standing ovation all'uscita lo fa emozionare. Dall'84' Jovic sv

Stefano Pioli 6 - Il capitolo finale della storia milanista viene preceduto da un emozionante abbraccio collettivo che gli fa venire gli occhi lucidi. La partita è solo una celebrazione, dalla panchina ne assapora ogni singolo secondo.

Le pagelle della Salernitana (di Luca Esposito)

Fiorillo 5 - E' vero che mette a referto un paio di interventi di altissimo livello, tuttavia l'errore in occasione della rete del vantaggio rossonero è troppo grave e segna inevitabilmente tutto il resto della partita.

Pierozzi 5 - In alcune circostanze preferisce il lancio lungo al fraseggio e fa arrabbiare Colantuono. Non nella sua serata migliore, quando viene puntato fa fatica.

Gyomber 5 - Salernitana in emergenza difensiva, non è al top ma stringe i denti. Purtroppo, però, anche per lui è stata una stagione ben al di sotto delle aspettative. Si fa bruciare da Giroud in occasione della rete del 2-0. Dal 75′ Pellegrino 6 - Entra in un momento delicato della gara e, sotto lo sguardo dei suoi futuri tifosi, si fa trovare pronto.

Pasalidis 5 - Alterna qualche buona chiusura e interventi goffi, come quando al 92' svirgola al limite della propria area di rigore causando quasi la quarta rete del Milan. Dei giocatori presi a gennaio è l'unico di proprietà, chissà se in una categoria inferiore potrà fare meglio.

Zanoli 5 - Leao è cliente scomodissimo e fa fatica a stargli dietro, sin dai primi minuti fa fatica e non riesce a opporre alcun tipo di resistenza. Praticamente nullo in fase offensiva. Dall'82′ Legowski sv.

Maggiore 5,5 .- Il centrocampo del Milan viaggia a tripla velocità e non riesce quasi mai a metterci una pezza, gli unici due interventi degni di nota sono diagonali difensive nella propria area di rigore. Dall'82' Sfait sv.

Coulibaly 5,5 - L'aria del grande evento lo esalta. Come con la Juventus, anche a Milano appare quantomeno più combattivo rispetto al calciatore apatico che ha fatto spesso arrabbiare l'Arechi. Impreciso in impostazione, ma recupera anche qualche buon pallone.

Sambia 6,5 - Se solo fosse più continuo. Parte bene, con un paio di letture difensive efficaci. Nella ripresa sale in cattedra ed è forse il migliore della Salernitana, con un assist al bacio per Simy e il primo gol italiano di pregevole fattura.

Candreva 5 - Forse ancora stordito dai fischi ricevuti la settimana scorsa, fatica ad ingranare e, quando si accende, predica nel deserto. Un solo squillo, quando prova a sorprendere Mirante con un missile dalla distanza. Dal 60′ Vignato 6 - Niente di eccezionale, ma almeno ci mette un minimo di vivacità.

Kastanos 5,5 - Non è ancora brillante, ma la condizione fisica è lontana dal top e questo giustifica una performance non ancora pienamente sufficiente. Resta uno dei pochi a metterci qualità in una rosa che ha fatto tanta fatica. Dal 60′ Simy 7 - L'eroe che non ti aspetti. Doppietta, traversa e un impatto mai così positivo.

Tchaouna 6,5 - Nella prima mezz'ora è anonimo, va anche detto che viene servito poco e male dai compagni. Poi compie un gran recupero difensivo e si galvanizza. Entra nell'azione del 3-3.

Stefano Colantuono 6 - Potrà dire di aver fatto risultato con Juventus e Milan in trasferta. La reazione finale è all'altezza della situazione dopo un primo tempo horror.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile