Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Napoli-Udinese 5-1, le pagelle: la perla di Fabian, i tocchi di Zielinski. Osimhen ruba la scena

Napoli-Udinese 5-1, le pagelle: la perla di Fabian, i tocchi di Zielinski. Osimhen ruba la scenaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 12 maggio 2021 06:35Serie A
di Simone Bernabei

NAPOLI-UDINESE 5-1 (28' Zielinski, 31' Ruiz, 41' Okaka, 56' Lozano, 66' Di Lorenzo, 90'+1 Insigne)

NAPOLI (a cura di Pierpaolo Matrone)
Meret 6 - Non è chiamato a intervenire quasi mai, se non in qualche uscita. Subisce un solo tiro in porta, il destro portentoso di Okaka, ed è imprendibile.
Di Lorenzo 7 - Ara la fascia, su e giù, come sempre. Meno preciso del solito dietro, ma davanti il suo apporto non manca mai. Il gol è il giusto premio per un periodo d'oro dell'ex Empoli.
Manolas 6 - Buona prova, con tanto di colpo di testa che propizia la rete di Di Lorenzo, ma anche con una macchia: aver concesso troppo spazio a Okaka in occasione del suo gol.
Rrahmani 6,5 - Solido, attento, concentrato al massimo dall'inizio alla fine. Il tempo di adattarsi alla difesa a quattro c'è stato e ora sembra giocarci da una vita.
Hysaj 6 - Trova il giusto equilibrio tra le due fasi, sfruttando anche il supporto di Insigne da quel lato. Dall'84' Mario Rui s.v.
Fabian Ruiz 7,5 - Oltre al suo solito lavoro da inventore della manovra azzurra, con la luce sempre accesa, c'è il gol. Il suo sinistro da fuori che vale il 2-0 è una vera e propria perla: toglie la ragnatela dall'incrocio dei pali, senza dare scampo a Musso. L'Udinese gli porta bene, ne segnò uno altrettanto bello lo scorso anno.
Bakayoko 6,5 - Preferito a Demme, riconquista tanti palloni sulla trequarti e favorisce le ripartenze del Napoli. Da un suo lancio nasce il gol che sblocca il risultato. Dall'84' Demme s.v.
Lozano 7 - Comincia col freno a mano, tant'è che Gattuso lo riprende più di una volta. Ma da quel momento si sveglia e diventa imprendibile per chiunque sulla fascia. Il gol è l'emblema della sua crescita tattica: capisce prima dove andrà il pallone, anticipa il difensore e col destro trova l'angolino. Dal 76' Politano s.v.
Zielinski 7,5 - Ha una grande capacità che gli permette di rendersi sempre pericoloso: con il primo controllo orienta la giocata, anche perché il suo cervello la intuisce prima che arrivi il pallone. Un gol, un assist e i soliti tocchi eleganti. Un piacere per gli occhi. Dal 75' Elmas s.v.
Insigne 7 - Il solito cuore nei ripiegamenti difensivi forse non gli permettono di essere lucido al massimo in zona gol. Pare doversi accontentare di un incrocio dei pali e basta, ma alla fine, nei minuti di recupero, la rete del suo record personale in una stagione (18) arriva. Ed è meritatissima.
Osimhen 7 - Finalmente è al 100% dal punto di vista fisico ed è evidente. Come nelle ultime occasioni, anche stasera è incontenibile. Sia quando parte in profondità che nei duelli fisici venendo incontro al pallone. Non segna, ma favorisce il primo gol. E può sorridere ugualmente. Dal 71' Mertens s.v.

All. Gennaro Gattuso 7 - Partita all'opposto rispetto a Spezia-Napoli, ma risultato identico. Perché Rino la studia bene, predica pazienza, tanto prima o poi l'Udinese si scoprirà. E infatti è così. I lampi dei campioni che ha a disposizione, poi, gli facilitano tutto.

UDINESE (a cura di Simone Bernabei)
Musso 4,5 - Serata complicata, per il numero 1 argentino. Autore del passaggio suicida che Lozano trasforma nel 3-1, rivedibili le respinte che portano alle reti di Zielinski e Di Lorenzo
Becao 5,5 - Di testa sbroglia un paio di situazioni complicate, ma come tutta la difesa bianconera soffre terribilmente le folate offensive degli avversari (dal 54' Ouwejan 6 - Entra bene in partita, con voglia e personalità. Ma la spinta dura poco)
Bonifazi 5 - Nella prima parte è il migliore degli interpreti difensivi di Gotti, ma col passare dei minuti si fa travolgere dall'onda azzurra. Sul 4-1 di Di Lorenzo è in ritardo e fa poco per contrastare il terzino azzurro
Zeegelaar 5 - Adattato terzo di difesa per l'emergenza nel reparto, parte bene ma è protagonista in negativo sul primo gol azzurro, con Osimhen che lo salta con troppa facilità al limite dell'area e più in generale sulle disattenzioni dei due gol della ripresa (dal 76' Samir sv)
Molina 5,5 - Decisamente meno incisivo delle ultime partite. Si vede pochissimo, specialmente in fase propositiva, forse preoccupato dalla spinta costante del Napoli
De Paul 5 - Qualche imprecisione in più del solito, anche se è suo l'assist per il gol di Okaka. Nella ripresa sbaglia diversi palloni e si fa anticipare secco da Lozano in occasione del 3-1
Walace 5 - Soffre il palleggio del centrocampo azzurro, non va a chiudere su Fabian Ruiz in occasione del gol del 2-0 del Napoli ed esce senza giocate da ricordare (dal 55' Forestieri 5 Dovrebbe dare qualcosa in più in fase di costruzione dell'azione. Non si vede praticamente mai)
Makengo 5,5 - La sua fisicità serve e dà sostanza al centrocampo friulano, anche se nel palleggio va spesso in difficoltà. Là nel mezzo è comunque quello che regge meglio (dall'86' Palumbo sv)
Stryger Larsen 4,5 - Tanti passaggi sbagliati che creano non pochi pericoli per i suoi, specialmente nel primo tempo. Nella ripresa passa a destra ma la situazione non migliora granché
Pereyra 5 - E' uno dei grandi assenti di serata. Schierato trequartista alle spalle di Okaka, tocca pochissimi palloni e quelli giocati nel modo giusto sono ancora meno
Okaka 6,5 - Un gol da centravanti vero, per potenza, precisione e utilizzo del fisico. Un gol che arriva nel momento giusto, visto che l'Udinese rischiava di capitolare dopo il doppio vantaggio azzurro. Cosa che poi succede comunque, ma non certo per colpa sua (dal 76' Micin sv)

Luca Gotti 5 - La sua Udinese ha il merito di non mollare dopo il fulminante doppio vantaggio del Napoli. Ma nella ripresa la squadra perde equilibrio e consistenza, anche per colpa di una costruzione dal basso che favorisce il pressing e la qualità degli azzurri

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000