Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
live

Allegri: "Non partiamo tra i favoriti in Champions ma abbiamo voglia di vincerla"

LIVE TMW - Allegri: "Non partiamo tra i favoriti in Champions ma abbiamo voglia di vincerla"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 13 settembre 2021 19:35Serie A
di Pietro Lazzerini

Massimiliano Allegri dopo il ko di Napoli deve subito calarsi nella dimensione europea in vista dell'esordio in Champions previsto per domani. A breve il tecnico bianconero parlerà in conferenza stampa per presentare la sfida al Malmoe di domani sera in Svezia. Segui la diretta testuale su TMW!

19.18 - Inizia la conferenza stampa.

Domani i visi saranno di nuovo pallidi come 7 anni fa?
"Era la prima partita in casa in quell'anno. Sono situazioni diverse perché in campionato avevamo iniziato bene. A livello psicologico respirava aria negativa per l'eliminazione ma quest'anno iniziamo dopo un avvio di campionato disastroso e fuori casa dobbiamo andare a vincere per affrontare il girone nel migliore dei modi".

Se come nel 2015/2016 il cambio in difesa può cambiare l'inerzia?
"Nel calcio non si può mai dire quello che può succedere. In questo momento in campionato non siamo andati bene nonostante la squadra a tratti si sia ben comportata. Gli errori individuali in campionato sono capitati ma noi dobbiamo pensare a domani e poi sabato penseremo al campionato. Domani dovremo concedere poche palle inattive e giocare bene. Dobbiamo affrontare le partite con serenità perché comunque, anche con punti in più in campionato avresti visto le cose in modo diverse ma le prestazioni sarebbero state le stesse. Sabato abbiamo sbagliato troppo, anche nei passaggi. Sabato abbiamo giocato con un centrocampo che tra di loro forse non si conoscevano neanche. Hanno fatto anche troppo bene. L'importante è creare i presupposti per vincere".

Si aspettava queste difficoltà nel gruppo e nella tranquillità dei singoli?
"I giovani non sono più giovani. Io vado in pensione ma qualcuno tra un po' smette e bisogna darsi una sveglia. Nessuno si aspettava un avvio così, però il lavoro che era stato fatto e che continueremo a fare è un lavoro fatto bene. Nel calcio non posso immaginare che Szczesny, affidabilissimo, commetta tre/quattro errori in tre partite. Se me l'avessero detto gli avrei dato di matti. Domani giocherà ancora lui perché ovviamente è un portiere di valore assoluto".

Come si gioca senza Chiesa e su chi punterà?
"Abbiamo un sacco di attaccanti. Chiesa non era sereno per l'infortunio al flessore e portarlo, col rischio che si facesse male con l'intensità della Champions e con lui che gioca a strappi rischiavo di perderlo per un mese e non va bene. Bernardeschi ha preso una botta contro il Napoli e rischiarlo non aveva senso. Siamo 17 di movimento e bastano e avanzano".

Cosa pensa delle partite perse dopo l'addio di Ronado e cosa pensa del Malmoe?
"Il Malmoe è una squadra fisica che è abituata a giocare la Champions. Ha buoni giocatori, i due attaccanti sono bravi. I due esterni sono due giocatori che hanno corsa e tecnica e dunque dovremo fare un'ottima partita".

Kulusevski giocherà titolare?
"Kulusevski è un buon giocatore, un ragazzo che deve migliorare nella gestione della partita. Non so se domani giocherà dall'inizio, lo deciderò domattina".

Negli ultimi anni la Juve partiva tra le favorite. Dove colloca oggi la Juve?
"La Juventus era considerata favorita perché in quei 5 anni abbiamo giocato due finali, altri grandi risultati e qualche sfortuna. La Juventus, una delle prime volte in cui parlai col presidente, l'obiettivo è entrare nelle prime 8. Poi quando ci arrivi, può succedere di tutto. Devi cercare di passare il turno per provare a giocarti la Champions. Quest'anno non siamo tra le favorite ma non vuol dire che non abbiamo il desiderio di vincere, sono due cose diverse".

I giocatori la stanno deludendo per la responsabilità mostrata?
"No, siamo tutti responsabili quando prepariamo le partite. Dobbiamo ancora avere più senso di responsabilità dobbiamo migliorare e crescere nelle malizie e nella gestione dei momenti della partita. Sabato quando a Szczesny scappa la palla, c'è Rabiot vicino e se continua Politano non segna. Dettagli che fanno la differenza. Queste cose dobbiamo portarle dalla nostra parte".

Domani De Ligt potrebbe giocare?
"De Ligt gioca insieme a Szczesny e altri nove. Così chiudiamo in bellezza la conferenza".

19.35 - Termina qui la conferenza stampa.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000