Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Moggi: "Juve, addio Paratici grave perdita. Ma Allegri è una certezza e avrà più poteri decisionali"

Moggi: "Juve, addio Paratici grave perdita. Ma Allegri è una certezza e avrà più poteri decisionali"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Stefano Porta/PhotoViews
lunedì 31 maggio 2021 17:40Altre Notizie
di Alessandra Stefanelli

"Massimiliano Allegri è una certezza, solo che dovrà lavorare un po' di più rispetto a due anni fa. L'addio di Fabio Paratici è una grave perdita, ma credo non andassero d'accordo. Il divorzio, probabilmente, fu proprio per quel motivo". E' l'opinione di Luciano Moggi, ex dirigente di Juventus, Napoli, Torino e Roma, che a TransfermarketWeb ha parlato del ritorno di Allegri:

Ha fatto bene Allegri a ritornare alla Juve?
"Per me sì, Massimiliano è molto bravo nel suo lavoro. Adesso sarà più coinvolto in prima persona e avrà più poteri decisionali".

Avresti mandato via Pirlo?
"Sono contro il cambiamento, per me non è una cosa positiva ricominciare ogni anno. Non ero d'accordo due anni fa quando la Juve decise di cambiare l'allenatore".

La Juve potrebbe decidere di tenere Dybala e Morata, a differenza di Ronaldo che potrebbe andar via. Che cosa ne pensi?
"Dybala deve restare alla Juve, è un campione che può ancora continuare il suo ciclo. Lo penso anche di Morata, però bisognerebbe conoscere quale è il pensiero dello spogliatoio. Ronaldo non lo avrei preso tre anni fa, non per le sue qualità ma perché è un accentratore. Per una squadra che cerca di giocare col collettivo, diventa un problema. Se guardiamo i gol fatti dalla Juventus, leggiamo che le cifre sono inferiori rispetto agli anni passati. Se ti domandi il perché, lo capisci".

E se non lo capisco?
"Lo spiego volentieri: tutti i palloni arrivavano a Ronaldo, così viene meno il gioco di squadra e la possibilità degli altri giocatori di segnare. Lo dicono i numeri, non Luciano Moggi".

C'è una differenza, a tuo parere, visibile tra questa Juve e la tua di vent'anni fa?
"Tra questa squadra e la mia Juventus c'è una netta differenza, la mia avrebbe vinto con almeno 30 punti di vantaggio. Non ci può essere un paragone, tutti i reparti erano perfetti. Qui iniziamo a dire che il centrocampo è così così, in difesa è sempre un problema quando non gioca Chiellini, per l'attacco ne abbiamo già parlato".

Primo piano
TMW Radio Sport
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000