Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Juventus-Parma 3-1, le pagelle: Alex Sandro mattatore a sorpresa, Cuadrado devastante

Juventus-Parma 3-1, le pagelle: Alex Sandro mattatore a sorpresa, Cuadrado devastanteTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 22 aprile 2021 06:38Serie A
di Ivan Cardia

JUVENTUS-PARMA 3-1
(43’ e 47’ Alex Sandro, 68’ De Ligt; 25’ Brugman)

JUVENTUS

Buffon 6 - Ordinaria amministrazione e poco altro. Può poco sul gol di Brugman, nella ripresa salva il risultato con una parata che per lui deve essere normale.

Danilo 6,5 - Girate al largo. Dalle sue parti si vedrebbe Gervinho, che però appunto cerca altre strade per fare male. Qualche bel cross da terzino, come ai vecchi tempi.

De Ligt 7 - Un assist e un gol. C’è la sua firma, sul successo di Madama. Imperiosa e di testa. Un paio di inattese sbavature lì dietro, più che perdonabili.

Bonucci 6,5 - Pellé gli fa vedere le stelle, ma tiene botta nel duello fisico e guida la difesa.

Alex Sandro 8 - Evidentemente l’originale è uscito dalla gabbia in cui l’aveva rinchiuso una copia. Il trascinatore che proprio non ti aspetti, ara la fascia e segna una doppietta per certi versi storica.

Cuadrado 7,5 - È il miglior giocatore della Juventus in questa stagione. Stasera non fa tutto sempre bene, ma c’è il suo zampino (in due casi con l’assist diretto) su tutti e tre i gol bianconeri. (Dal 74’ Kulusevski 6 - Ha pochissimo tempo per incidere contro il suo passato).

Arthur 6 - La cosa migliore è il salvataggio su Osorio in uno dei pochi momenti davvero delicati della partita. Servirebbe un cambio gomme. (Dall’87’ Bernardeschi s.v.).

Bentancur 5,5 - Inspiegabile la differenza tra la gestione pulita del pallone a centrocampo e quella pasticciata quando deve scambiare col portiere. Primo tempo complicato, meglio nella ripresa. (Dal 74’ Rabiot 6 - Vedasi Kulusevski).

McKennie 5,5 - È lui a stendere Gervinho, ma non è automatico che poi si prenda gol da lì. Fa il trottolino, non sempre è chiaro dove giochi e a conti fatti incide davvero poco. (Dal 74’ Ramsey 6 - Lui invece uno spazio in vetrina se lo ritaglia con un paio di bei passaggi, ma il voto resta quello).

Dybala 6,5 - Gioca a calcio, quello con la c maiuscola. Poi certo, a volte va bene e a volte no. Esagera, persino. Però ogni tocco è da vedere e rivedere. Fondamentale tra le linee, meno in conclusione. (Dall’84’ Morata s.v.).

Ronaldo 4,5 - Le punizioni sono un incubo, che le batta o che stia in barriera. Partecipa al 2-1, ma è davvero troppo poco per uno come lui. Lo sa perfettamente, e infatti chiude stizzito.

Pirlo 6,5 - Vince e quindi bravo. Niente di indimenticabile, mette in campo la Juve più quadrata che può; va sotto, rimette la testa avanti. Integrare Dybala e Ronaldo era la grande sfida di stagione e non ha avuto la possibilità di affrontarla davvero. L’alchimia pare rimasta la solita.

PARMA

Colombi 6 - Bene, bravo, quasi bis. Schierato titolare a sorpresa, non tradisce la fiducia di D’Aversa. Alcune belle parate, qualche dubbio sull’eccessiva timidezza in occasione del 2-1 di Alex Sandro.

Laurini 5 - Contiene McKennie, meno Alex Sandro anche se non ha responsabilità dirette sui gol.

Bani 5,5 - Con le buone e con le brutte, non sempre va benissimo. Certo, gli avversari sono maestri del gioco.

Osorio 6 - Meglio quando si attacca, e infatti sfiora il gol. Da premiare per quello, in una difesa che è partita bene e non ha chiuso alla grandissima.

Pezzella 5 - Contro Cuadrado si può soltanto soffrire, e infatti lo fa. (Dall’81’ Busi s.v.).

Grassi 6 - Come tutto il Parma, che divario tra primo e secondo tempo. Pericoloso su palla inattiva.

Brugman 6,5 - Il fatto che Ronaldo resti inchiodato a terra non toglie nulla alla bellezza della parabola su punizione che porta in vantaggio i ducali. (Dal 71’ Hernani 5,5 - Non un passo in avanti).

Kurtic 5 - Il cuore c’è, meno la prestazione. Il meno convincente del trio di centrocampo ducale.

Man 5 - Assente dalle trame di gioco dei compagni, annullato dalla difesa avversaria. Si vede davvero poco. (Dall’81’ Karamoh s.v.).

Pellé 6,5 - Rifila stecche niente male a Bonucci. Il Parma si appoggia a lui, che ne orchestra la manovra offensiva e crea più di un grattacapo agli avversari. (Dal 61’ Cornelius 5 - Meno pericoloso dell’italiano, ma del resto la partita è andata. In più, perde De Ligt).

Gervinho 6 - Quando parte, mette ancora paura. Lo fa soltanto a corrente alternata. (Dal 61’ Mihaila 5,5 - Il suo impatto non s’è visto o sentito).

D’Aversa 6 - Mezzo voto in meno, in una partita giocata molto bene all’inizio e abbastanza male nel secondo tempo. Alla Juventus non puoi concedere pause, il Parma ha il grosso difetto di farlo. Comunque l’aveva impostata bene.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000