Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Marotta ottimista, Brozovic enigmatico. Per tanti motivi, il suo rinnovo è una priorità dell'Inter

Marotta ottimista, Brozovic enigmatico. Per tanti motivi, il suo rinnovo è una priorità dell'InterTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
mercoledì 20 ottobre 2021 10:48Serie A
di Simone Bernabei
fonte dall'inviato a San Siro, Milano

“All’Inter deve restare chi è felice e Brozovic ha mostrato la volontà di rimanere con noi”. Parole precise, chiare, quelle pronunciate ieri da Beppe Marotta. Parole che, però, in parte stridono con quello che è il pubblico pensiero proprio di Marcelo Brozovic: “Bisogna capire in questi giorni cosa dice il club, poi vedremo”. Insomma, all’ottimista Marotta si contrappone il criptico Brozovic. Il croato chiede 6 milioni netti per 4 anni, l’Inter può essere d’accordo sulla durata ma non sulla cifra. Certo, nella proposta ci sarà un riconoscimento per la crescita di questi anni. Ma con gli sforzi si potrà arrivare a 4,5 a stagione, qualcosina in più con i bonus. Ma ad oggi non sembrano esserci le condizioni per spingersi oltre. La distanza c’è ed è ampia, insomma.

Ieri l’ennesima conferma: il rinnovo di Brozo val bene uno sforzo
Ovviamente senza entrare nel merito e senza fare i conti in tasca all’Inter. Ma per quello che è l’impatto, il rendimento, il peso specifico del croato sulla squadra è impensabile non immaginare lo sforzo nerazzurro per arrivare al nero su bianco. Brozovic è uno dei titolarissimi, un gruppetto che comprende anche i tre difensori, Barella, Lautaro e Dzeko. E, cosa più importante, in rosa non ha un vero e naturale sostituto. I tempi in cui l’Inter cercava di piazzarlo sul mercato sono lontanissimi e l’Epic nerazzurro si è saputo ritagliare un ruolo da protagonista con Spalletti, con Conte e oggi con Inzaghi. Nessuno ci ha mai voluto rinunciare e questo qualcosa vorrà dire. Anche ieri, in condizioni non ottimali, lui ha stretto i denti e si è messo lì ad equilibrare la squadra. Un giocatore con caratteristiche uniche insomma, di cui l’Inter non può proprio fare a meno. Nel presente e nel futuro, anche perché trovare uno con le sue qualità e la sua qualità sul mercato sarebbe esercizio alquanto dispendioso.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000