Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Motta scrive la prefazione del libro di Veltroni: "Gli allenamenti con Ronaldinho mi hanno segnato"

Motta scrive la prefazione del libro di Veltroni: "Gli allenamenti con Ronaldinho mi hanno segnato"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 16 giugno 2024, 15:11Serie A
di Pierpaolo Matrone

Thiago Motta ha scritto la prefazione dell'ultimo libro di Walter Vetroni - Numeri 10, incontri con i grandi del calcio - appena uscito per Solferino e il Corriere di Torino oggi in edicola ne ha riportato uno stralcio: "Ogni allenatore, idealmente, aspira a costruire una squadra che riproduca collettivamente le stesse emozioni, gli stessi sogni, le stesse passioni che un numero 10 è in grado di trasmettere, toccando il cuore dei tifosi. È idea comune ormai considerare che il calcio di oggi, a causa dell’evoluzione imposta dalla tecnologia e dell’esigenza di un ritmo di gioco sempre più alto, sia un nemico della creatività e in particolare di quella dei numero 10: non sono d’accordo

Durante la mia infanzia i racconti di mio padre sul calcio vertevano su due argomenti: i fatti legati alla sua squadra del cuore, il Palmeiras, e le giocate, le partite e tutto ciò che riguardava un unico giocatore, ovvero Edson Arantes do Nascimento… Pelé. E dopo si dibatteva, o meglio: con personale calore e affetto dibatteva lui, su quanto reputasse lontani dal livello di Pelé mostri sacri quali Rivelino, Rivera, Cruijff, Zico; giocatori che hanno segnato epoche calcistiche e che hanno fatto sognare ed emozionare milioni di tifosi; ma che, a dire di mio papà, non erano comparabili alla grandezza di Pelé. Gli allenamenti e le partite in squadra con Ronaldinho sono rimasti impressi non solo nella mia mente, ma hanno lasciato un segno altrettanto indelebile nelle mie emozioni".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile