Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw radio

Mutti: "Superlega insulto, il calcio non è dei Raiola. Dove sono i giovani dell'Inter?"

TMW RADIO - Mutti: "Superlega insulto, il calcio non è dei Raiola. Dove sono i giovani dell'Inter?"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
mercoledì 21 aprile 2021 18:54Serie A
di Dimitri Conti

L'allenatore Bortolo Mutti è intervenuto in diretta a Stadio Aperto, trasmissione di TMW Radio con Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini, partendo inevitabilmente dalla Superlega naufragata: "Per fortuna è naufragata, era un insulto al movimento calcio che ha permesso anche a quelle tre di avere quel lustro, era un egoismo".

L'UEFA dovrà rivedere qualcosa?
"Ci saranno riflessioni da fare, il Fair Play, certe situazioni contrattuali e di agenti assurde, non possiamo lasciare il calcio ai Raiola ma mettere paletti ben precisi, e chi non li rispetta è fuori. Prendo come esempio Donnarumma".

Gli hanno offerto tanti soldi.
"Certe situazioni sono eccessive, Kessie ha tirato la barca per tutto l'anno e ora cosa chiederà? Si accontenterà dei 2 milioni? E Calhanoglu? Non puoi portare le società a indebitamento e sofferenze così da farne risentire l'intero movimento. Una situazione incredibile, che deve essere rivista globalmente. Faccio un'altra riflessione: una società di Serie B, con bilanci da 6-7 milioni, fa fatica a tirare avanti... Aiutiamo quelle! Il Milan se non rinnova Donnarumma spenderà quei soldi in strutture e sviluppo, è impensabile andare verso queste situazioni così esagerate. A un neurochirurgo quanto devi dare?".

Bisogna mettere una quota precisa di bilancio da destinare a strutture e investimenti certi?
"Per me sì, iniziando dagli stadi di proprietà. La società è un'azienda e deve gestire tutto ciò che ha intorno, ma con oculatezza, creando positività e non eccessi. Cito l'Atalanta, che nel suo piccolo ha cambiato di vedere il modo di vedere il calcio giovanile. Prima facevano scouting nelle vallate bergamasche, ora vanno in Africa e in altri paesi, lavorando bene sul giovanile seppure trascuri il territorio nostro. Quand'è che l'Inter mette un ragazzo del suo settore giovanile? L'Ajax lo fa, altre squadre internazionali pure. Qui da noi non così stabilmente".

Quindi contenere anche i costi se sei indebitato?
"Normale, se non si riesce a fare le cose entro un certo livello ti ridimensioni, non è nulla di umiliante, giusto il tempo di risistemarsi. Vedere il percorso di ripresa della Juventus dopo che è retrocessa. Quando hai strutture sane e un certo meccanismo rimani a un certo livello, non cadi nel purgatorio".

Ormai conviene retrocedere con il paracadute, è da correggere questo aspetto?
"Però prendo ad esempio il Benevento, che ha le strutture per competere. Certo, le risorse andrebbero ripartite in maniera diversa... Leghe e presidenti impongono certe direttive per interessi, forza politica ed alleanze".

Chi vede messo peggio nella lotta salvezza?
"C'è il Cagliari che ha preso tre punti in maniera insperata, il Torino è in grande ripresa ma deve stare attento e non mollare niente, ci sono dentro però anche Benevento, Spezia e Genoa".

La Fiorentina?
"No, dopo la vittoria di Verona hanno dato una bella scossa. Sono tre punti importanti a livello psicologico, il Verona non è una squadra per niente morbida".

Un ascoltatore ricorda i tempi di Mutti al Taranto.
"Mi fa piacere, che ricordi Taranto, lo stadio scoppiava dalla capienza".

Primo piano
TMW Radio Sport
TMW News TMW News: Juve, il rischio concreto di restare fuori dalla Champions. Cagliari, che marcia
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000