Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Verona-Bologna 2-2, le pagelle: cuore Palacio, Kalinic torna al gol. Male Tomiyasu

Verona-Bologna 2-2, le pagelle: cuore Palacio, Kalinic torna al gol. Male TomiyasuTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 18 maggio 2021 06:34Serie A
di Luca Chiarini

Hellas Verona-Bologna 2-2
Marcatori: 2' Faraoni, 32' De Silvestri, 54' Kalinic, 82' Palacio

HELLAS VERONA

Pandur 6 - L'emozione non traspare, non ha il volto di chi sa di giocarsi un pezzettino di futuro in questo scorcio finale di campionato. La sensazione è che le sue carte se le stia giocando parecchio bene: reattivo prima su Palacio, e poi su Soriano, con due riflessi apprezzabili. Non ha particolari colpe, invece, sulle reti di De Silvestri e Palacio.

Ceccherini 5,5 - Sofferente in avvio: il gol arriva quasi subito e provoca la reazione del Bologna, che non è un caso affondi soprattutto sul suo lato. Dopo qualche imperfezione riesce a rimettersi insieme, e prende le misure a Sansone e compagnia cantante.

Gunter 6 - Tocca a lui alzar la voce, e lo fa con la consueta personalità. Mezz'ora di livello, poi è sfortunatissimo su quella deviazione di Faraoni che lo manda completamente fuori giri prima del tap-in di De Silvestri: difficile chiedergli di più in quell'occasione. (Dal 74' Dawidowicz 6 - L'intervento a vuoto sul raddoppio è pura sfortuna).

Dimarco 6 - Le amnesie difensive sono un lontano ricordo: ordinato, accorto, magari meno spregiudicato del solito ma comunque utile. Fa schizzare il cross di Skov Olsen, correggendo la traiettoria per l'inserimento di Palacio: la sfortuna non l'assiste di certo.

Faraoni 6,5 - In versione "rapace d'area" dopo appena novanta secondi: tiro-cross di Gunter, lui si trova dove meglio non potrebbe e fa uno a zero con il piattone. Sicuro in contenimento, caustico in propulsione: il solito Faraoni.

Barak 5,5 - Sembra quasi avere la testa altrove: erra per la mediana senza mettere a frutto un bagaglio tecnico che quest'anno ha fatto le fortune dell'Hellas. Ammonito, salterà la trasferta di Napoli: la sua stagione si conclude qui. (Dal 51' Veloso 5,5 - Non è brillante: la condizione fisica non lo aiuta).

Ilic 6 - Cerca di mostrare gli artigli, lotta su ogni pallone con una certa verve. Non è trascendentale, ma limita gli errori e dà una mano in transizione.

Lazovic 6 - Parte un po' in sordina, poi alla lunga si sbottona e inizia a torchiare con una certa costanza De Silvestri. In prossimità dell'intervallo offre un cioccolatino a Kalinic, che in torsione si ferma al palo. L'asse si rinnova nella ripresa, con maggiore fortuna. Non perfetto in chiusura su Skov Olsen, che sforna l'assist per il due a due di Palacio.

Bessa 5,5 - Trequartista solo sulla carta, perché con Barak dirottato in cabina di comando è suo compito fare la spola tra attacco e cerniera in mediana. Lo fa con abnegazione, senza virtuosismi ma con un'attitudine che Juric può apprezzare. Sotto porta, però, è impalpabile. (Dall'86' Salcedo s.v.).

Zaccagni 5,5 - Strappi all'acqua di rose, non è certamente la sua miglior versione, ma l'impressione è che senza di lui la potenza di fuoco dell'attacco sarebbe decisamente più modesta. Subito sintonizzato, pressing a destra a manca: generoso. Ma a picco nella ripresa. (Dall'86' Tameze s.v.).

Kalinic 6,5 - Lampi di classe che illuminano il suo primo tempo, come quello stop volante al confine dell'area che è una reminiscenza dei bei tempi andati. Il gol è meritato, e a sua volta un pezzo di bravura: volée d'esterno sul cross di Lazovic e pallone che finalmente si deposita in rete, a più di cinque mesi dall'ultima volta.

Matteo Paro 6 - Fa le veci dello squalificato Juric. Buone trame, ai punti il Verona meriterebbe qualcosina in più. Ma si ripresenta il problema della fragilità difensiva, ancora una volta. Finale di stagione non indimenticabile.

BOLOGNA (a cura di Niccolò Pasta)

Ravaglia 5.5 - Non può nulla sul gol di Faraoni, non può far altro che bloccare con le mani il suicida retropassaggio di Tomiyasu concedendo la punizione a due in area. Ha qualche colpa sul gol di Kalinic, che lo punisce sul suo palo, e da lì passa cinque minuti d’inferno in cui sbaglia quasi tutto, riuscendo però a riprendersi nel finale.

De Silvestri 6.5 - Tiene botta contro Lazovic e si fa vedere spesso in avanti. Bravo a farsi trovare pronto per il tap-in che vale l’uno a uno.

Soumaro 6 - A volte sembra prendersi delle pause, ma nel complesso gestisce bene Kalinic, cercato spesso con palle lunghe. Buona gara in fisicità.

Tomiyasu 5.5 - Inizio complicato in cui si rende anche protagonista della frittata che concede la punizione a due in area all’Hellas, si riprende poco dopo e si fa notare per ottime chiusure. Bruciato da Kalinic in occasione del gol del 2-1, fatica oltremodo.

Dijks 6 - Spinge con costanza sulla sinistra, mettendo dentro parecchi cross. Quando attacca Faraoni soffre, ma nel complesso la sua gara è diligente. Si prende un giallo per un intervento scomposto e salterà la Juventus domenica. Dal 75’ Orsolini 5.5 - Non entra bene in partita. Non riesce ad incidere.

Soriano 6.5 - Con una magia tiene in campo il pallone che poi serve a De Silvestri per il gol del pareggio. Tanta qualità nel mezzo e anche sacrificio. Otto assist e nove gol in stagione, mica male. Peccato per il giallo che lo costringerà a saltare la Juventus.

Schouten 6 - Tanta grinta e tanta legna nel mezzo, dove recupera un sacco di palloni. Bravissimo a seguire Kalinic quando parte in profondità, abbassandosi tra i centrali, gioca una gara molto ragionata. Dal 90’ Poli sv

Skov Olsen 6 - Si vede poco, e quando si accende non riesce a pungere. Poco continuo, si accende nel finale e nella sua unica giocata degna di nota serve l’assist che vale il 2-2 per Palacio.

Vignato 6 - Primo tempo anonimo, ripresa più movimentata. Si accende ad intermittenza, ma quando parte fa vedere tutte le sue grandissime qualità. Con una sgroppata di cinquanta metri si lascia dietro mezzo Verona e fa ammonire Barak, poi imbuca per Sansone. Dal 90’ Juwara sv

Sansone 6 - Discontinuo ma tra i più pericolosi dell’attacco del Bologna. Un buon tentativo ad inizio gara, con un destro dall’interno dell’area, e un tiro ad inizio ripresa che sfiora il palo per centimetri. Dal 63’ Barrow 6 - Inizia in punta di piedi, poi si accende con una bella azione personale in cui sfiora il gol con un tiro da fuori. Si muove molto.

Palacio 7 - Il più pericoloso del Bologna, si fa subito notare per un tiro pericoloso dopo pochi minuti, parato da Pandur. Si muove molto e cerca di partecipare alla manovra nonostante sia un po’ abbandonato al suo destino. Ci prova anche da fuori, ma la rete la trova con una bella acrobazia nel finale su assist di Skov Olsen. Dal 90’ Raimondo sv

Allenatore: Sinisa Mihajlovic 6.5 - Pareggio in fin dei conti giusto, i suoi sono bravi a recuperarla per due volte. Un buon campionato per il suo Bologna, mai in lotta per retrocedere e ancora in corsa per il decimo posto. Ma per ottenerlo servirà il miracolo con la Juventus.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000