Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Condò su Repubblica: "Centralità di Sarri la novità della Lazio. Manca il colpo da 'Fiumicino'"

Condò su Repubblica: "Centralità di Sarri la novità della Lazio. Manca il colpo da 'Fiumicino'"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 9 agosto 2022, 10:04Altre Notizie
di Alessio Del Lungo

Paolo Condò, sulle colonne de La Repubblica, ha scritto un interessante articolo nel quale affronta tematiche relative alla Lazio. Questi alcuni estratti: "La centralità di Sarri [...] è la grande novità della Lazio. I tempi di consegna vanno sottolineati una seconda volta perché [...] Sarri [...] ha bisogno dell'estate per un lavoro intensivo [...]. [...] Sarri più di altri tecnici soffre il mercato last-minute [...]. Lotito [...] ha deciso quest'anno di assecondare il suo allenatore [...]. Sarri si è guadagnato questo sostegno con una prima stagione visibilmente costituente [...]. La richiesta di ingaggiare Ilic al posto di Luis Alberto [...] va nel senso di migliorare la fase di possesso senza pagare troppo in creatività. Lo spagnolo [...] con Inzaghi, palla persa, poteva rifiatare e aspettare che altri lo facessero per lui. Nel calcio di Sarri questo privilegio può essere concesso al massimo al centravanti [...]. Il potere guadagnato da Sarri è stato ceduto da Tare, come sempre succede quando si crea un asse diretto fra presidente e allenatore. [...] Questo è un anno importante per la Lazio perché l'evidente salto in alto della Roma sta mettendo in ombra il suo buon mercato, e questo è un problema nella piazza in cui la rivalità cittadina resta la più accesa d'Italia. [...] Cosa manca alla Lazio? Il colpo da 'Fiumicino'. Gli uomini ai quali attaccarsi [...] sono i soliti due satanassi: Immobile e Milinkovic-Savic. [...]".