Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Sensi e Bernardeschi le vere scommesse di Mancini dopo una stagione da dimenticare

Sensi e Bernardeschi le vere scommesse di Mancini dopo una stagione da dimenticareTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 02 giugno 2021 12:36Il corsivo
di Raimondo De Magistris

Federico Bernardeschi nell'ultimo campionato ha giocato meno di mille minuti, Stefano Sensi addirittura meno di 600. In due, non hanno realizzato nemmeno un gol. Mentre se analizziamo la stagione di chi è stato sacrificato dal commissario tecnico sull'altare dell'esterno della Juventus e del centrocampista dell'Inter i numeri sono totalmente diversi. Matteo Pessina, rimasto a Coverciano come riserva, è stato uno dei migliori centrocampisti dell'ultima Serie A, ha fatto dimenticare a Gasp e ai tifosi nerazzurri l'ex capitano, il Papu Gomez, e ha disputato un girone di ritorno esaltante. Numeri alla mano, ha fatto ancora meglio Matteo Politano, anche lui reduce dalla sua migliore stagione in Serie A. Con Gattuso in panchina, l'ala del Napoli ha vissuto un campionato fatto di 9 gol e 5 assist vincenti.

Letta così, solo attraverso i numeri, la decisione di Mancini non trova grosse spiegazioni. Sembra incomprensibile. Però Mancini ha tenuto conto anche di altre situazioni, che vanno ben oltre l'essere nel gruppo azzurro da più tempo. Innanzitutto le prestazioni con l'Italia: a differenza di quanto (non) fatto con la Juventus, Bernardeschi con l'Italia ha sempre fornito ottime prestazioni. Soprattutto, Bernardeschi a Mancini può garantire una soluzione non possibile con altri esterni: essere schierato come falso nueve. Ipotesi remota, visto che a disposizione ci sono tre centravanti, ma che Mancini non disdegna.
Stefano Sensi è stato invece convocato soprattutto per questioni di alternative. Perché Jorginho, forse il giocatore più importante di questa Nazionale, non ha una reale alternativa. E per Mancini, Sensi è l'unico che eventualmente può prendere il suo posto.

Sono ragionamenti di Mancini che hanno portato alle scelte di ieri sera. Sono intuizioni più che decisioni razionali, non corroborate dai numeri dall'ultima stagione. Sono certamente scommesse del ct e solo l'Europeo dirà se avrà avuto o meno ragione.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000