Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fiorentina, Italiano: "Perdere due finali è una sensazione bruttissima, non volevo viverla"

Fiorentina, Italiano: "Perdere due finali è una sensazione bruttissima, non volevo viverla"TUTTO mercato WEB
© foto di Giacomo Morini
mercoledì 7 giugno 2023, 23:52Serie A
di Dimitri Conti

Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina, commenta così a Sky Sport la sconfitta in finale di Conference League contro il West Ham: "Abbiamo perso due finali giocando veramente bene ed è un peccato. Quella di stasera sinceramente non immaginavo di poterla finire in questo modo... Abbiamo giocato, avuto occasioni, pareggiato subito a un rigore che non ho rivisto ma poteva ammazzarci. Invece abbiamo reagito e avuto anche una palla gol con Mandragora. Poi una palla contesa in mezzo al campo in cui dovevamo prenderci dei metri di vantaggio: purtroppo non siamo arrivati ai supplementari. Penso solo ai ragazzi, li ho visti distrutti, perdere due finali non è una bella cosa".

Rifarebbe tutte le scelte che ha fatto?
"Abbiamo messo in campo gli undici che ci hanno dato l'equilibrio con cui abbiamo concesso poco. La partita è stata giocata come si deve a una finale: pochi rischi, il pallino del gioco ma non devi commettere errori. Un rigore dubbio e un gol evitabilissimo ci castigano ma abbiamo giocato da squadra vera".

Sarà sempre l'allenatore della Fiorentina?
"Il presidente è stato chiaro. Com'è successo l'anno scorso e succede a tanti altri, ci vedremo e parleremo del futuro. Non c'è altro da aggiungere. A fine stagione ti siedi e parli serenamente di tutto".

Quindi resta?
"(ci pensa, ndr) Nessun problema".

Come giudica la finale?
"Abbiamo buttato via palloni da gestire diveramente ma è normale, vieni da una finale persa mentre ne giochi un altro. Volevamo meno rischi, sapevamo di poter prendere il pallino del gioco ma non ci aspettavamo di perderla in quel modo. Mi dispiace tantissimo. In quel duello a centrocampo potevamo affondare un tackle, spendere il fallo. E usciti dalla palla contesa i difensori devono prendersi un metro di vantaggio indietreggiando. L'abbiamo sempre provato e fatto bene per novanta minuti. Non è una cosa difficile ma ti fa perdere una coppa".

L'ha detto a Igor.
"Lì entrambi i centrali devono prendersi il vantaggio. Igor era fresco, appena entrato, poteva correre molto più rapido rispetto a un Ranieri uscito stremato e coi crampi. Gli ho spiegato che potevamo fare molto meglio, perdere così fa male. Con la tensione e l'enfasi puoi dirlo in mille maniere, ma potevamo allungare la partita. La sensazione di perdere due finali è bruttissima, non avrei voluto viverla ma si va avanti".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile