Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Lazio si illude ma il primo round va al Porto. Finisce 2-1: Martinez ribalta il gol di Zaccagni

La Lazio si illude ma il primo round va al Porto. Finisce 2-1: Martinez ribalta il gol di ZaccagniTUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
giovedì 17 febbraio 2022, 22:56Serie A
di Michele Pavese

Mattia Zaccagni illude all'Estádio do Dragão, Toni Martinez (con una doppietta) riporta la Lazio con i piedi per terra. La maggiore esperienza e la caratura internazionale del Porto, unite a qualche leggerezza di troppo, fanno la differenza nel match d'andata degli spareggi di accesso agli ottavi di Europa League, il verdetto è rimandato alla sfida dell'Olimpico, tra una settimana.

Zaccagni di tacco fa 0-1 -Per trenta minuti la squadra di Sarri gioca con personalità, senza dare punti di riferimento agli avversari e concedendo poco in difesa. Marusic e Luiz Felipe sono attenti, i centrocampisti gestiscono bene ogni pallone e trovano supporto dai tre "piccoletti" davanti; il lavoro di Pedro è utilissimo per far salire i suoi, gli strappi di Zaccagni e Felipe Anderson fanno male alla difesa lusitana. Proprio l'ex Verona, al 23', sblocca la sfida con un pregevole colpo di tacco sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra, confermando di essere in un ottimo momento di forma.

La ribalta Toni Martinez, con la complicità della difesa - La reazione del Porto è sterile, così sono Luis Alberto e Milinkovic-Savic a dettare i tempi e a creare scompiglio: lo spagnolo imbecca il serbo, che trova una grande risposta di Diogo Costa a negargli il raddoppio. È un episodio decisivo della sfida, perché nei minuti finali del primo tempo Toni Martinez sfrutta il primo buco difensivo dei capitolini e con una splendida torsione di testa non lascia scampo a Strakosha. Disattento Luiz Felipe, che a inizio ripresa lascia ancora un po' di spazio all'attaccante spagnolo, ancora letale in girata. Due cross dalla destra, due distrazioni, due gol subiti e match ribaltato.

Sterilità offensiva - A questo punto i ragazzi di Conceiçao, rientrati in campo con un altro passo (e con due novità, Galeno e Vitinha), abbassano i ritmi e provano a sfruttare ogni minima sbavatura dei biancocelesti, mettendo la sfida su un piano più "fisico". Toni Martinez è scatenato e solo un volo di Strakosha gli impedisce di realizzare la tripletta; è il momento più delicato per la Lazio, che incassa i colpi e comincia ad avvertire la mancanza del bomber Immobile. Nessuno attacca la profondità, l'unico a riempire l'area è il Sergente, che prova a imitare Zaccagni ma non trova la porta, mentre il migliore è proprio l'autore del gol, a tratti imprendibile. Sarri prova a giocarsi le carte Cabral e Raul Moro, ma le mosse disperate del tecnico toscano non sortiscono gli effetti sperati. Finisce 2-1, all'Olimpico servirà un'impresa (e King Ciro).

Rileggi la diretta testuale di Porto-Lazio su TMW!

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile