Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle della Cremonese - Difesa impeccabile, Dessers si vendica per la finale di Conference

Le pagelle della Cremonese - Difesa impeccabile, Dessers si vendica per la finale di Conference
mercoledì 1 febbraio 2023, 23:08Serie A
di Pierpaolo Matrone

Risultato finale: Roma-Cremonese 1-2

Sarr 6,5 - Chance da titolare al posto di Carnesecchi e non fa rimpiangere uno dei migliori giovani portieri del nostro campionato. Si disimpegna ogni qualvolta viene chiamato in causa, chiudendo con quattro parate.

Ferrari 7 - Forse stanotte sarà ancora all'Olimpico, a guardia dell'area di rigore, a prendere ogni pallone che passa dalle sue parti e sventare ogni forma di pericolo. Non sbaglia uno-intervento-uno.

Bianchetti 7 - Lucido, concentrato, tiene altissima l'attenzione ed è sempre pulito negli interventi. Bravo.

Aiwu 7 - Torna titolare dopo sei gare consecutive in panchina e sfrutta al meglio la sua occasione. Non sempre tecnicamente ineccepibile, ma terribilmente efficace.

Ghiglione 6 - Davanti si vede poco, resta più bloccato dietro e si spende parecchio e per tutta la durata della gara.

Pickel 6,5 - Corre, in avanti e all'indietro. Tantissimo. Recupera tanti palloni e uno di questi lo fa correre in profondità per Okereke: battesimo del 2-0. Dal 64' Benassi 6 - Dentro in un momento in cui c'è da soffrire, si rimbocca le maniche insieme al resto della squadra.

Castagnetti 7 - Non ruba l'occhio, ma il suo lavoro è importantissimo per la Cremonese. Lo era per Alvini e lo è per Ballardini: l'equilibratore della squadra, colui che dà ordine. Dall'83' Galdames s.v.

Meité 7 - Giganteggia in mezzo al campo, facendo scomparire il pallone per gli avversari quando ce l'ha lui tra i piedi e risultando provvidenziale nei minuti finali con un paio di chiusure nei pressi dell'area di rigore della Cremonese.

Afena-Gyan 6 - L'uomo più atteso, ex di serata e match-winner agli ottavi col Napoli. Non scintilla come al Maradona, la sua è più una partita di sacrifico da quinto di centrocampo e non nei due d'attacco. Dal 46' Valeri 6,5 - E' il titolare della fascia sinistra e si vede. Interpreta al meglio il ruolo, consapevole che c'è più da portare la croce nella ripresa.

Tsadjout 6,5 - Trova spesso i movimenti giusti, utili alla squadra. Mezzo gol del 2-0 è suo, perché con una deviazione beffa Celik che poi fa autogol. Dal 67' Ciofani 6,5 - Entra quando c'è bisogno di difendere palla lontano dalla porta e lo fa sempre con un gran senso del suo mestiere: il centravanti.

Dessers 7 - Ha il dente avvelenato per la finale di Conference League, quando giocava col Feyenoord, così fin dall'inizio è carico a pallettoni. Conquista il calcio di rigore e lo trasforma con un'esecuzione perfetta. La 'vendetta' è servita. Dal 46' Okereke 6,5 - Partecipa all'azione del 2-0 e sfiora il bis dopo la rete all'Inter alla stessa maniera.

Davide Ballardini 7 - La Cremonese aveva buone basi, conosceva già i principi di gioco, ma lui li ha impreziositi. Ha dato ordine, disciplina e adesso i grigiorossi stanno bene in campo. Ha lavorato anche sulla testa, è evidente. Se la Cremonese torna in semifinale di Coppa Italia trentasei anni dopo l'ultima volta buona parte dei meriti sono suoi.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile