Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
live

Juventus, Pirlo: "In mattinata Agnelli ci ha parlato della Super League. CR7 recuperato"

LIVE TMW - Juventus, Pirlo: "In mattinata Agnelli ci ha parlato della Super League. CR7 recuperato"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 20 aprile 2021 15:18Serie A
di Simone Dinoi
Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!

14:45 - Andrea Pirlo presenta Juventus-Parma, gara valida per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A, in programma domani alle 20:45 all’Allianz Stadium di Torino. TUTTOmercatoWEB.com vi riporta la conferenza stampa dell’allenatore bianconero, prevista per le ore 15, in diretta.

15:04 - Andrea Pirlo prende posto nella sala stampa dell’Allianz Stadium: comincia ora la conferenza del tecnico della Juventus.

Come sta la squadra dopo la gara di Bergamo? Ci saranno molte rotazioni domani?
"La squadra sta abbastanza bene, stiamo recuperando dalla gara di domenica perché abbiamo speso tanto dal punto di vista fisico e mentale. Fortunatamente abbiamo ancora un po' di tempo per recuperare energie fino a domani. Ho in testa rotazioni ma non ne cambierò molti".

Ci sono state tante situazioni dall'esterno: possono distrarvi?
"No noi siamo proiettati sulla partita con il Parma che è importantissima anche alla luce della sconfitta di domenica contro l'Atalanta. Sappiamo che non attraversano un bellissimo momento ma che nonostante la classifica stanno facendo bene e stanno dimostrando di poter essere alla pari delle altre squadre in lotta per la salvezza. Dobbiamo approcciarla nel migliore dei modi per vincere".

Siete distratti dalla Super League?
"Siamo concentrati su quello che dobbiamo fare, il presente è la qualificazione alla Champions League. Il progetto di cui si sta parlando è per il futuro, noi pensiamo al presente e lo stesso presidente questa mattina è venuto a parlarci di questo progetto futuro ma noi dobbiamo pensare al presente e siamo sereni su quello che è il nostro obiettivo ossia la qualificazione alla Champions League".

Cosa pensa della Super League?
"Per il mondo del calcio è uno sviluppo. Ci sono stati tanti cambiamenti negli anni, dalla Champions stessa fino al modo di giocare e alle regole. Io però non sono la persona più adatta per dare spiegazioni. Il presidente sarà in prima linea anche nello spiegare come stanno le cose come stanno facendo gli altri presidenti mentre noi restiamo concentrati sulla qualificazione in Champions che è la cosa più importante".

Che squadra ha trovato dopo la sconfitta con l'Atalanta?
"La squadra era delusa ma fiduciosa. A Bergamo abbiamo fatto una buona gara, loro creano sempre tanto e schiacciano gli avversari mentre noi abbiamo giocato bene sotto l'aspetto fisico e tecnico. I miei giocatori erano arrabbiati per non aver portato a casa la vittoria, ma comunque fiduciosi per l'importantissima gara contro il Parma".

Domani giocherà Buffon? Come sta Dybala? Ronaldo?
"Sì ci saranno Ronaldo, Buffon e credo anche Dybala che ha bisogno di giocare per ritrovare condizione. Abbiamo fatto una partita difficile con l'Atalanta ma lui ha fatto una buona prestazione, non giocava da tanto tempo e abbiamo affrontata una gara dura dove lui si è dimostrato all'altezza. La partita di domani può dargli continuità".

Chiesa può recuperare per Firenze?
"Chiesa ha avuto un problema muscolare e valuteremo in questi giorni quanto dovrà stare fermo. Lui è importante ma sono mancati tanti giocatori nel corso della stagione, non ci sarà lui ma ci sarà un altro".

Ha sentito Agnelli lontano in questo ultimo periodo? Cosa vi ha detto oggi?
"Non l'ho sentito lontano perché lo vediamo quasi tutti i giorni quando ci viene a trovare alla Continassa e lo sento sempre quando giochiamo in trasferta. I suoi uffici sono qui di fronte al centro sportivo e due-tre volte alla settimana passa per vedere come vanno le cose, si è sempre dimostrato vicino alla squadra, è sempre stato presente. Oggi ci ha spiegato cos'è questo progetto, non nei particolari ma a grandi linee. Ci ha dato grande fiducia e ha ribadito che la cosa più importante è continuare il nostro lavoro perché la Champions va guadagnata sul campo".

I giocatori come hanno preso questo progetto?
"L'hanno recepita com'è giusta che venga recepita. È solo un progetto, sanno che il calcio va avanti ma che devono stare concentrati sul presente, che si chiama Parma".

Morata e Arthur come stanno? Possono giocare domani?
"Li ho trovati bene. Alvaro un po' stanco mentre Arthur rammaricato. Lui preferisce partire dall'inizio per prendere ritmo durante il match: è una cosa che sappiamo da inizio stagione, ne abbiamo parlato insieme. È sereno e ha voglia di giocare e stare di nuovo bene fisicamente, domani può essere l'opportunità per tornare a schierarlo dall'inizio".

Domenica avete perso per un tiro da fuori. Questa è una cosa che voi spesso non fate...
"Io chiedo di provare ogni tanto, soprattutto a Rabiot che ci ha anche provato un paio di volte domenica ma è stato rimpallato. Lui ha un ottimo tiro e potrebbe provarci un po' di più, specialmente contro squadre che si chiudono. È una soluzione che può rivelarsi utile".

A che punto è il percorso di crescita dei giovani?
"Purtroppo Fagioli, Dragusin e Di Pardo sono dovuti rimanere con l'Under 23 a causa di una positività e non potranno tornare con noi. Felix Correia è qualche settimana che è con noi: è un esterno di grande qualità, è bravo nell'uno contro uno e tecnicamente quindi potrà tornarci utile nelle prossime settimane".

Quella di domani può essere la partita di Kulusevski?
"Sì potrebbe partire dall’inizio, sta bene e ha fatto bene nelle ultime gare. Valuterò domani in base alle condizioni dei giocatori e deciderò chi far giocare".

La sua permanenza è legata ai risultati o pensa di aver accumulato crediti a sufficienza per restare anche il prossimo anno?
"Non penso a niente, penso solo a finire bene la stagione portando la Juve nelle prime quattro e vincendo la Coppa Italia. Poi in base ai risultati c'è una società che deciderà se ho fatto bene o male. Io sono concentrato nel fare meglio possibile nelle ultime partite che restano per cercare essere ancora qui l'anno prossimo".

Se la Juve non fosse tra le 12 squadre presenti in Super League, la sua idea sarebbe diversa?
"Sono state fatte delle valutazioni, è un progetto iniziale e non sono io a dover parlare di questa cosa. Siamo fiduciosi perché abbiamo un presidente molto all'avanguardia che può spiegare meglio in cosa consiste ed è giusto che sia lui a farlo".

15:18 - Termina ora la conferenza stampa di Andrea Pirlo.

Primo piano
TMW Radio Sport
TMW News TMW News: Il Milan vede la qualificazione in Champions. Il Napoli non può rallentare
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000