Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
live

Mourinho: "Ho sempre pensato di far giocare Abraham. Betis più bravo di noi oggi"

LIVE TMW - Mourinho: "Ho sempre pensato di far giocare Abraham. Betis più bravo di noi oggi"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 6 ottobre 2022, 23:33Serie A
di Giacomo Iacobellis
fonte Dall'inviato a Roma, Giacomo Iacobellis

José Mourinho, allenatore della Roma, analizza in conferenza stampa la sconfitta patita questa sera contro il Betis nella terza giornata della fase a gruppi di Europa League (1-2). Segui tutte le sue parole in tempo reale nel live di TMW!

23.20 - Inizia la conferenza stampa di mister Mourinho: "Quando prendiamo un gol, sbagliamo tutti insieme. Non pensiamo alle individualità, dobbiamo fare delle valutazioni di squadra. Sull'1-2 Matic è andato troppo alto a pressare e Spinazzola non ha accompagnato. Loro hanno trovato spazio, così sono arrivati il cross e il gol. Abbiamo sbagliato tutti, ci sta".

Perché Abraham e non Belotti dal 1'?
"Ho sempre pensato di far giocare lui. Se un calciatore vive un momento con minore fiducia, non posso mettergli una croce sopra e non farlo più giocare. A San Siro è stato in panchina e io ho sempre pensato che fosse nelle condizioni per giocare questa partita".

Ha la sensazione che quest'anno dovrà combattere contro un'onda negativa?
"Non sono scaramantico, non penso a queste cose. Ma abbiamo infortuni impossibili da controllare, per esperienza penso che avremo cattive notizie. Contrariamente alla partita contro l'Atalanta, oggi i nostri avversari sono stati più bravi di noi nel far girare palla e far correre i nostri giocatori. La contraddizione è che noi abbiamo avuto le migliori palle gol. Tra due giorni abbiamo un'altra partita in campionato, poi penseremo di nuovo al Betis. Siamo in una situazione in cui pensare di finire primi in classifica non è un obiettivo, l'obiettivo è arrivare secondi e, se non possiamo arrivare secondi, finire terzi. Penso che la sfida col Ludogorets sarà decisiva, ma proveremo a prendere punti a Siviglia"

Primo piano
TMW Radio Sport