Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
TMW

Meno due all'Albania, Spalletti ha riprovato la difesa a quattro: le ultime di formazione

Meno due all'Albania, Spalletti ha riprovato la difesa a quattro: le ultime di formazione
giovedì 13 giugno 2024, 20:53Serie A
di Raimondo De Magistris
fonte Dal nostro inviato a Iserlohn, Germania

Si avvicina l'esordio a Euro 2024 per l'Italia di Luciano Spalletti. I campioni d'Europa in carica tra due giorni a Dortmund sfideranno l'Albania, una partita valida per il gruppo B che comprende anche Spagna e Croazia. Il commissario tecnico della Nazionale nella giornata di oggi ha ritrovato tutti i 26 calciatori convocati per la spedizione tedesca. In una seduta di allenamento durata oltre due ore, sono tornati in gruppo anche Nicolò Barella e Nicolò Fagioli dopo che Davide Frattesi, già da ieri, è regolarmente in gruppo.

In attesa di capire come reagiranno all'allenamento di oggi i due calciatori reduci da un affaticamento, Spalletti per la sfida contro l'Albania sta seriamente meditando sulla possibilità di tornare alla difesa a quattro. Del resto due venerdì fa, in occasione del primo giorno di raduno, l'aveva già anticipato: "Contro le squadre che giocano con un solo attaccante giocheremo con la difesa a quattro per non perdere un uomo". E l'Albania, che ha solo Armando Broja al centro del suo attacco, è proprio quel tipo di squadra.

Oggi il commissario tecnico ha insistito sul 4-2-3-1 e a due giorni dalla partita del Westfalenstadion è questa indicazione importante: Di Lorenzo e Dimarco i due terzini in una difesa che vedrà protagonista anche Bastoni e, probabilmente, uno tra Gianluca Mancini e Riccardo Calafiori. In mezzo al campo l'unico certo di un posto è Jorginho, il faro della Nazionale di Spalletti: poi molto dipenderà dal recupero di Barella con Cristante che è pronto per una maglia dal primo minuto (Fagioli non dovrebbe essere della partita). Chiesa sarà titolare certo alle spalle della prima punta, Pellegrini e Frattesi i principali indiziati per le altre due maglie alle spalle di Gianluca Scamacca, centravanti che oggi in conferenza stampa s'è detto pronto per caricarsi sulle spalle questa Nazionale: "La pressione ce l'hanno i giocatori forti, è anche bello convivere con la pressione perché ogni giorno ti mette di fronte a una nuova sfida".

CLICCA QUI per la conferenza stampa integrale di Gianluca Scamacca.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile